LA SENTENZA

Gestione Palacus 1 Chieti, multa 500 euro ex Dg Università

Difesa Filippo Del Vecchio annuncia ricorso in appello

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

305

Filippo Del Vecchio

Filippo Del Vecchio



CHIETI. Il giudice monocratico del Tribunale di Chieti Valentina Ribaudo ha condannato a 500 euro di multa l'ex direttore generale dell'Università d'Annunzio, Filippo Del Vecchio: doveva rispondere di esercizio arbitrario delle proprie ragioni e diffamazione. Il pubblico ministero Roberta Capanna aveva chiesto la condanna e 600 euro per l'esercizio arbitrario e a 500 per la diffamazione, imputazioni che il giudice ha unificato.

La vicenda è nata intorno alla gestione del Palacus 1, un impianto sportivo che è di proprietà dell'Ateneo. Del Vecchio è stato condannato inoltre, in solido con il responsabile civile, cioè l'Università, a risarcire i danni in separato giudizio alle parti civili, ovvero il Cus Chieti e il suo presidente Mario Di Marco, rappresentati dall'avv. Luigi Di Alberti mentre l'Università era rappresentata dall'avvocato Antonio D'Antonio. Del Vecchio, che era in aula assistito dall'avvocato Stefano Rossi, ricorrerà in appello. Secondo l'accusa, l'ex direttore generale, al fine di riprendere la diretta gestione e comunque il diretto utilizzo del Palacus 1, che si trova in via dei Vestini accanto al campus universitario di Chieti, e che, all'epoca dei fatti, veniva gestito dal Cus in virtù di pregresse convenzioni, pur potendo ricorrere al giudice, si faceva ragione da sé, facendo apporre catene e lucchetti alle porte antincendio, antipanico e alle uscite di sicurezza dell'impianto sportivo e successivamente facendo sostituire le serrature delle principali porte d'accesso. L'accusa di diffamazione, invece, gli era stata contestata nei confronti del presidente del Cus, il centro universitario sportivo, Mario Di Marco, al cui indirizzo, in presenza di più persone, Del Vecchio affermò: "Voi del Cus siete dei pagliacci".