LA SCOPERTA

Sequestro banconote false in Valle Peligna, quattro denunce

Intervento polizia, quasi tremila euro di 20 euro contraffatti

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

499

Sequestro banconote false in Valle Peligna, quattro denunce

L'AQUILA. Quattro persone, di cui tre di origine campana e una di Chieti, sono state denunciate dalla polizia stradale perché nel corso di un controllo nei pressi del casello autostradale A/25 di Sulmona (L'Aquila) ieri sera sono stati trovati in possesso di mazzette di banconote false da 20 euro.

Un totale di 2.960 euro che sono state sequestrate. La contraffazione è stata confermato dalla sede di Pescara della Banca d'Italia.

I poliziotti si sono insospettiti in quanto dopo aver fermato la Ford Fiesta, i quattro erano in evidente stato di agitazione e in contraddizione tra di loro nel dichiarare agli agenti da dove provenissero: la perquisizione personale estesa al veicolo, ha portato alla scoperta delle mazzette nascoste negli indumenti e avvolte con pellicola per alimenti che ad una prima verifica sono risultate false.

Dopo gli ulteriori accertamenti del caso, le quattro persone, M.C. di 45 anni, M.M. (25) e M.C. (62) tutti e tre nati a Castellammare di Stabia (Napoli), e D.M.S. (25) nato a Chieti, sono stati denunciati all'autorità giudiziaria per detenzione di monete contraffatte. Secondo l'accusa, i quattro, dopo aver ottenuto le banconote false da abili falsari che notoriamente sono attivi nell'area campana, avevano intenzione di spendere la somma negli esercizi commerciali dell'area peligna.