FAIR PLAY

Scontri Vastese-Campobasso: Daspo per 7 ultrà molisani

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

117

Scontri Vastese-Campobasso: Daspo per 7 ultrà molisani

 

VASTO.  Nei confronti di sette tifosi del Campobasso, in età compresa tra i 24 e 36 anni, su richiesta del Commissariato di Vasto, il questore di Chieti, Raffaele Palumbo, ha emesso il divieto di accedere alla manifestazioni sportive (Daspo) per i prossimi tre anni.

Il provvedimento è stato adottato a seguito dei riscontri filmati relativi agli incidenti avvenuti lo scorso 3 dicembre, all'esterno dello stadio Aragona, al termine della partita tra Vastese e il Campobasso, valevole per il campionato nazionale di serie D.

A fine partita sono stati registrati scontri all'altezza della rotonda sulla circonvallazione Istoniense quando, nonostante la presenza della polizia, c'è stato contatto tra le due tifoserie con il lancio di bottiglie e il danneggiamento di un'auto in sosta.

Alcuni dei responsabili degli scontri sono stati identificati, si tratta di P.S. 29 anni, D.A.C. (24), T.M. (30), G.L. (26), G.A. (36), I.D. (36) e L.V. (25).

Ulteriore attività di indagine è in corso, da parte di personale del Commissariato coordinato dal commissario capo Fabio Capaldo, per individuare gli altri ultras, vastesi e campobassani, che hanno preso parte ai tafferugli.

Nel corso dell'incontro di calcio i poliziotti hanno anche accertato da parte dei tifosi molisani l'accensione di alcuni fumogeni e l'esplosione di 6 bombe carta. Il provvedimento di Daspo imporrà ai tifosi il divieto di accesso a tutte le manifestazioni sportive in ambito nazionale o internazionale; nonché, il divieto di sostare nei luoghi circostanti gli stadi e le aree di transito di coloro che partecipano o assistono alle manifestazioni sportive.