NUMERI E MISTERI

Elezioni Comune L’Aquila, quelle singolari anomalie nelle sezioni 41 e 58

Nessuno si è mai accorto di questi numeri?

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2801

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2017: IN ABRUZZO VOTANO 50 COMUNI

 

 

L’AQUILA. Una anomalia? Un mero errore materiale? Cosa c’è dietro agli strani numeri della sezione 41, la scuola materna San Sisto alle ultime elezioni amministrative a L’Aquila?

Negli schemi riassuntivi definitivi del Comune di L’Aquila sono stati conteggiati 10 voti validi ai candidati sindaci ma ben 386 alle liste.

Una sproporzione che non sembra molto logica e nemmeno legittima visto che il voto alla lista si estende automaticamente anche al candidato sindaco.

Della stranezza si è accorto un appassionato e studioso che dice di aver inviato anche segnalazioni ad altri giornali e anche a qualche partito politico che potrebbe aver subito qualche conseguenza se l’errore fosse reale.

In pratica oltre 370 persone solo in quella sezione avrebbero votato soltanto per le liste e non per i candidati sindaci. Una stranezza più unica che rara se si confrontano i dati di tutte le altre sezioni.

Anche perché i dati provvisori di quella sezione che erano presenti a questo link http://2.115.249.139/eleonline (da appena un paio di giorni non più consultabili) erano invece molto diversi: 411 voti ai candidati e 386 alle liste.

Il colpo d’occhio sui dati è evidente ed il numero a due cifre della sezione 41 spicca subito.

C’è però un’altra sezione con voti a due cifre rispetto alle altre ed è la numero 13 con 52 voti ai candidati sindaci ma sono molto bassi anche i voti alle liste e tutto risulta coerente con il numero totale dei votanti. Basta verificare ancora un pò e si capisce perchè: si tratta della sezione allestita all’ospedale San Salvatore. Dunque qui nulla di strano.

 

Non così per la 41 dove se c’è aderenza su voti delle liste e votanti, si può notare che per i voti ai candidati c’è una discordanza di ben 400 voti.

Che non sono di certo poca roba soprattutto se si calcola che per appena 41 voti è stato promosso un ricorso al Tar da parte di alcuni candidati non eletti della coalizione civico progressista a sostegno di Americo Di Benedetto.

I giudici amministrativi hanno deciso per il riconteggio di alcune schede e l’udienza di merito si terrà la prossima primavera.

In quel caso, che nulla c’entra con quanto stiamo parlando, si è partiti dall’assunto che se l’11 giugno le liste di centrosinistra che appoggiavano Americo Di Benedetto avessero preso 41 voti in più rispetto a quelli effettivamente ottenuti, sarebbero andate oltre la fatidica soglia del 50% dei voti validi e l’ufficio elettorale centrale non avrebbe potuto assegnare al centrodestra, vincitore poi al ballottaggio, il premio di maggioranza.

 

Sarebbe scattata, insomma, la cosiddetta anatra zoppa.

Ma torniamo alle discrepanze tra i dati del Ministero ed i provvisori del Comune e i definitivi del Comune di cui nessuno pare essersi mai accorto, fino a questo momento.

Per i dati provvisori, che sono quelli pure del Ministero, al primo turno ci sono stati 39.457 voti validi ai candidati e 19.498 per le liste del centrosinistra.

Così il centrosinistra avrebbe il 49,4% dei voti e sarebbe distante ben 231 voti dal 50+1%.

Però nei dati ufficiali e definitivi si passa a 39.039 voti ai candidati sindaci e 19.479 alle liste del centrosinistra.

Sono 418 voti in meno ai candidati e solo 19 alle liste del centrosinistra.

Così il centrosinistra allora non vale più il 49,4%,ma il 49,9%,ed è effettivamente molto vicino al 50+1% per l'anatra zoppa.

 

LA SEZIONE 58

C’è poi un altro dato strano alla sezione 58 che però non cambia i dati complessivi per i candidati a sindaco, ma li scambia tra i vari candidati.

Nella sezione 58 per i dati provvisori: 146 voti Di Benedetto, 108 voti a Biondi, 22 voti candidati Movimento 5 Stelle e 29 voti alla candidata Cimoroni.

Cosa dicono i dati ufficiali?

146 voti Di Benedetto, 108 voti candidato del M5 Stelle, 29 voti Biondi e 22 voti Cimoroni.

 

Qualche stranezza di troppo che andrebbe chiarita.