COMMISSIONE SLEALE

Hotel Roccaraso, su Booking albergatori abruzzesi svantaggiati rispetto ai trentini

«Per le strutture della Cortina del Sud commissioni più elevate»

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

919

Hotel Roccaraso, su Booking albergatori abruzzesi svantaggiati rispetto ai trentini

 

ABRUZZO. Con l’inizio della stagione invernale alle porte, gli albergatori di Roccaraso devono risolvere un bel problema: i costi per il servizio offerto da Booking.com.

Il sito è ormai uno dei principali dove i turisti prenotano i loro soggiorni nelle strutture alberghiere.

Un modo facile e veloce per comparare le diverse offerte e prenotare direttamente. Il servizio è gratuito per l’utente che prenota ma per l’albergatore di turno c’è una commissione.

Raffaele Patierno, Vicepresidente dell’associazione ‘Obiettivo Comune’, racconta che per le strutture di Roccaraso si parla di una commissione  del 15% su ogni singola prenotazione.

«Un salasso per il nostro fiore all’occhiello», sottolinea Patierno. «Siamo la Cortina del Sud, però non riceviamo lo stesso trattamento riservato ai nostri competitori trentini: di fatto la commissione applicata alle loro strutture è più bassa».

Il perché è presto detto, secondo patierno: «loro hanno avuto la capacità di contrattare uniti il tasso, ottenendo in cambio una percentuale ben più bassa di quella a noi applicata».

La soluzione abruzzese?

«Fare la stessa cosa. Abbiamo una grande opportunità e questo è il momento migliore per negoziare la percentuale che Booking.com prende dalle nostre strutture ricettive». L’associazione, nata la scorsa primavera e che conta una ventina di soci fondatori,  vorrebbe raggiungere questo obiettivo assieme all’amministrazione comunale: «chiediamo si attivi di comune accordo con le strutture ricettive per ottenere questo risultato».