NELLA RETE

Vendeva online merce che non aveva, arrestato pescarese

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

359

ECOMMERCE

 

PESCARA. Vendeva online merce che in realta' non possedeva. Per questo motivo un 32enne pescarese, con precedenti di polizia, stamani e' stato arrestato dai carabinieri della Stazione di Pescara Principale in esecuzione di un'ordinanza di applicazione della misura cautelare emessa dal Tribunale del Riesame dell'Aquila. L'uomo, che e' finito agli arresti domiciliari, servendosi della piattaforma online Subito.it. vendeva articoli di tendenza (motori per motoscafi, cerchi in lega per autovetture sportive, smartphone e videogiochi), che in realta' non possedeva. I prodotti erano proposti a prezzi stracciati e dalla loro vendita e' riuscito ad incassare oltre 30 mila euro al mese. I malcapitati, attirati dal vantaggioso affare, accreditavano la somma pattuita tramite ricariche su carte prepagate postepay, senza poi pero' ricevere gli articoli acquistati. Il truffatore per passare inosservato utilizzava postepay intestate a persone sempre diverse. Si tratta di soggetti compiacenti, spesso tossicodipendenti, che dietro compenso in denaro richiedevano carte a proprio nome per poi consegnargliele.