AFFARI E SPORT

Nuovo super evento sportivo in Abruzzo… dopo i disastri del passato

Nel 2020 mondiali di Beach Handball

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

3197

Nuovo super evento sportivo in Abruzzo… dopo i disastri del passato


 

 

 

ABRUZZO.  Pescara e Montesilvano ospiteranno nel 2020 i Campionati Mondiali di Beach Handball maschili e femminili.

Si tratta di una nuova occasione sportiva dopo quelle del passato che hanno lasciato anche qualche strascico.

Si pensi a  Chieti nel 2007 con gli europei del Basket: buchi milionari,  contenziosi infiniti e decreti ingiuntivi da 300 mila euro arrivati fino a qualche anno dopo.

Nel 2009 la situazione è esplosa sulla costa pescarese con i Giochi del Mediterraneo: 80 mln di euro, debiti, appalti, opacità e clientelismo per una settimana di.. ‘sport’.

Le sventure si sono trascinate nel 2015 con un revival in forma ridotta ma dallo stesso format (stessa opacità e criteri). La questione è stata sollevata più volte dal M5s che è riuscito a bloccare qualche mese fa, per la seconda volta, il Pd che voleva far pagare ai cittadini pescaresi i 235.000 euro di spese extra che la Fondazione dei Giochi del Mediterraneo.

Ora questa nuova avventura ‘benedetta’ anche da Giovanni Malagò che qualche mese fa ha ricevuto proprio a Pescara il Delfino d’oro, una onorificenza che si consegna a persone illustri che hanno contribuito in qualche modo al bene della città.

Il passato porterà consiglio? Per il momento ci sono entusiasmo ed ottimismo e ci sono solo parole ricche di gioia per festeggiare la decisione della IHF (International Handball Federation) che ha premiato la candidatura italiana per la manifestazione che si svolgera' nelle citta' di Pescara e di Montesilvano nel luglio del 2020.

«Successo storico» per la FIGH (Federazione Italiana Giuoco Handball), che ospitera' per la prima volta nella sua storia il massimo evento di portata globale di questa disciplina. Tutto questo, in una fase di grande ascesa del Beach Handball, che due anni prima del Mondiale in Italia, nell'ottobre 2018, debuttera' tra gli Sport degli YOG (Youth Olympics Games) a Buenos Aires, in Argentina.

E anche in quell'occasione l'Italia sara', con la sua Nazionale U18 maschile, ai nastri di partenza dopo l'argento ai Mondiali U17 dell'estate scorsa alle Mauritius.

Una notizia accolta con entusiasmo anche dal sindaco di Pescara Marco Alessandrini e dall'assessore a Turismo e Grandi Eventi Giacomo Cuzzi: «Siamo davvero orgogliosi di far crescere l'importanza della nostra citta' nei massimi circuiti sportivi di questa disciplina. Il 2020 e' alle porte, la nostra citta' sapra' accogliere e rilanciare eco e valore dei Campionati, com'e' accaduto fino ad oggi per tutti gli altri eventi sportivi internazionali che abbiamo avuto la possibilita' di ospitare».

Secondo gli ottimisti Alessandrini e Cozzi Pescara «puo' dirsi a pieno titolo Citta' dello Sport, un binomio che e' nella nostra storia e che ha sempre prodotto risultati di grande effetto. E' dunque un grande traguardo che anche il Beach Handball possa trovare spazio nel nostro scenario naturale e nel fermento che siamo certi si creera' intorno alla manifestazione».

Grande e' la soddisfazione espressa dal presidente Federale, Pasquale Loria: «Dietro questo risultato cosi' importante e prestigioso per la nostra Federazione c'e' stato un grande lavoro di squadra. Quando ognuno da' il massimo nel suo ambito, nel suo ruolo, si ottengono risultati importanti. Il mio primo ringraziamento va, allora, a chi ha portato avanti il progetto di questa candidatura all'interno della Federazione. Ringrazio il CONI (Comitato Olimpico Nazionale Italiano) e il Presidente Malago' per averci supportato sin dal principio».

I giochi venduti come volano per il turismo  ed il prestigio per l’Abruzzo nel mondo, si sono sempre risolti in poco più di una settimana di eventi dalla dubbia risonanza mediatica nel resto del mondo.

Magari questa volta andrà diversamente.