RIVOLUZIONI LENTE

Via la carta arriva la digitalizzazione al Comune Pescara

«Con la progressiva eliminazione della carta si dimezzeranno i tempi»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

611

COMUNE DI PESCARA

COMUNE DI PESCARA

 

PESCARA.  Sì della Giunta di Pescara al piano di informatizzazione dell’Ente.

Si tratta dell’attuazione del processo di modernizzazione delle procedure tecnico-amministrative, attraverso l’ausilio dell’informatica, allo scopo di incrementare i livelli di efficienza ed efficacia dei procedimenti interni e dei servizi erogati.

 

«Si tratta di imprimere il passo decisivo ad un cammino che l’Ente ha già iniziato – illustra l’assessore ai Sistemi Informativi e Tecnologici Simona Di Carlo – Lo facciamo migliorando i servizi e andando incontro all’utenza. Con la progressiva eliminazione della carta si dimezzeranno i tempi e diventerà più diretto il rapporto fra Ente e cittadini che potranno avere documenti, moduli, pagare tributi e multe direttamente da casa, dialogando con il sito dell’Ente. Una rivoluzione che avvicinerà Pescara alle migliori pratiche di altre città italiane ed europee e ci consentirà di migliorare e aumentare il numero di servizi attraverso il cosiddetto processo di dematerializzazione. Un cambiamento avviato dalla gestione dei servizi di connettività e telefonia del Comune; in giugno è stato inoltre approvato l’ammodernamento tecnologico dei computer in dotazione agli uffici ed è inoltre partito un piano di razionalizzazione e ottimizzazione anche delle apparecchiature di stampa. Il nuovo piano di informatizzazione riguarda la modernizzazione, ridefinizione e semplificazione dei processi amministrativi, attraverso l’ausilio di efficienti procedure informatiche e con il supporto infrastrutturale degli apparati tecnologici».

 

 

«L’azione ci consentirà di raggiungere diverse finalità quali: la completa riprogettazione e digitalizzazione dei procedimenti amministrativi; come la standardizzazione della modulistica; la dematerializzazione dei documenti; la massima integrazione del sistema gestionale; la razionalizzazione e semplificazione dei procedimenti e, non ultima, l’ulteriore trasparenza dell’azione amministrativa», ha detto ancora l’assessore.

Per il cittadino e l’impresa diventerà più facile avere servizi: ci sarà un modo diverso e più diretto di interagire con la pubblica amministrazione dal sito dell’ente, attraverso servizi on-line. Queste possibilità amplieranno di conseguenza anche il numero di servizi erogati per gli utenti.

 

Per rendere esecutivi gli indirizzi dell’atto che risponde all’esigenza di semplificare il rapporto fra cittadini ed Ente, verrà istituito un gruppo di lavoro interdipartimentale che avvierà e monitorerà il processo di migrazione dei dati e consentirà in tempi brevi l’attuazione globale del piano di informatizzazione che, «oltre ad essere strategico per migliorare tempi e azioni da parte dell’Ente, è anche ricompreso fra gli obiettivi previsti dal piano delle performance relative al 2018».