LA DOMENICA

Pescara. Sport maledetto: infarto alla maratona e incidente con il bungee jumping

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5537

Pescara. Sport maledetto: infarto alla maratona e incidente con il bungee jumping

 

PESCARA. Centinaia di lanci,migliaia di lanci, ma ieri qualcosa è andato storto ad una donna di 26 anni che si è lanciata dal ponte di Salle con l’elastico attaccato alla caviglia.

I tecnici del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico hanno recuperato la donna di Servigliano (Fermo) che ha riportato ferite  durante un lancio di bungee jumping.

Poco chiare le cause dell'incidente, la squadra del Soccorso Alpino e Speleologico intervenuta sul posto ha inizialmente valutato la possibilità di un recupero a piedi con barella, ma il violento trauma al ginocchio riportato dalla giovane ha reso necessario l'intervento dell'elicottero del 118.

Una volta estratta dal luogo dell'incidente con il verricello, l'infortunata è stata affidata all'ambulanza medicalizzata presente sul posto che l'ha immediatamente trasportata all'ospedale di Popoli (Pescara).

 

In mattinata ieri a Pescara, invece, un atleta cinquantenne residente in provincia di Chieti, che stava partecipando a Pescara alla 17/a Maratona Dannunziana, è stato colpito da un probabile arresto cardiaco durante la gara. L’uomo è stato soccorso dai medici ed infermieri al seguito della manifestazione che lo hanno defibrillato, facendo ripartire le funzioni vitali, prima di trasportare l'uomo all'ospedale civile per accertamenti. Importante anche il primo intervento di un addetto dell'organizzazione che ha iniziato a praticare subito il massaggio cardiaco.