FONDI PUBBLICI

Masterplan, sì ai finanziamenti per la Città della Musica e Museo del Mare

«Con la firma si avvia ufficialmente l’iter di altre due opere che potremo portare a compimento»

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

261

Masterplan, sì ai finanziamenti per la Città della Musica e Museo del Mare

Città della Musica


PESCARA. La Giunta comunale ha approvato i due schemi di concessione del finanziamento per la Città della Musica e Museo del Mare.

I documenti una volta firmati daranno l’avvio all’iter che porterà al completamento delle opere con gli investimenti del Masterplan, in base alla convenzione sottoscritta tra la Regione Abruzzo e il Comune di Pescara, con cui al Comune è stato assegnato l’importo di Euro 5.500.000, interamente finanziato con Delibera CIPE n. 26/2016, per la realizzazione dell’intervento di “Riqualificazione dell’area ex Inceneritore comunale – Città della musica e Museo del Mare – Comune di Pescara – Realizzazione Laboratori, aule didattiche e Auditorium. Una volta ratificati, il Comune potrà procedere per l’affidamento della progettazione, iniziando l’iter che condurrà all’appalto degli interventi.

«Fra pochi giorni la firma delle concessioni aprirà il capitolo del completamento delle due opere, si entra nel vivo – così il sindaco Marco Alessandrini - Interveniamo su due fronti importanti, quali la ricostruzione e ampliamento del Museo del Mare per un importo complessivo di 4.500.000 di euro e la realizzazione di laboratori, aule didattiche e Auditorium della Città della Musica, per l’importo complessivo di 1.000.000 di euro. Entrambi gli interventi rientrano nel patto per il Sud della Regione Abruzzo e beneficiano dei rispettivi finanziamenti e sono stati inseriti nello schema del programma triennale dei lavori pubblici 2018-2020 e nel Documento Unico di Programmazione per il medesimo triennio, in corso di adozione».



«Interveniamo su due fronti importanti – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Antonio Blasioli - quali la ricostruzione e ampliamento del Museo del Mare e la realizzazione di laboratori, aule didattiche e Auditorium della Città della Musica. Sul punto mi sento di ringraziare il presidente della Regione Luciano D’Alfonso. Se il nostro Comune in predissesto considera la manutenzione l’opera principale, è con questi fondi che possiamo volare alto e credo che il Parco Centrale, la Città della Musica e il Museo del Mare siano tre progetti capaci di rilanciare la città e che da troppo tempo attendono».

Si parla di una consistente fetta delle risorse aggiudicate attraverso il Masterplan, che consentirà di portare a termine e di ampliare la struttura che il progetto mira a far diventare un vero e proprio riferimento turistico e culturale della città: «il Museo del Mare che Pescara aspetta da anni e che non poteva rimanere immobile, con l’area in abbandono, impropriamente utilizzata come parcheggio di proprietà della Croce Rossa. La struttura esistente verrà completata e diventerà una sorta di vetrina del patrimonio culturale marino appartenente alla città e potrà divenire subito fruibile alla comunità. Ma non faremo solo questo: contrariamente a quanto accade ad alcune realtà che demoliscono strutture del passato, noi ricostruiremo dandogli forme e finalità completamente nuove e contemporanee, la parte che venne abbattuta, ampliando l’edificio scolastico ex istituto per le attività marinare Di Marzio, il tutto al fine di elevare il grado di attrattività turistica territoriale della struttura che al momento è unica nel suo genere per quanto riguarda le realtà costiere abruzzesi», ha spiegato ancora l’assessore.