LA SENTENZA

Uccise uomo in una lite a Chieti scalo, condannato a 30 anni

Il delitto si consumò il 9 ottobre 2016. Difesa annuncia ricorso

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1138

Furia selvaggia a Chieti: sgozza un uomo all’uscita dal circolo

Fausto Di Marco

CHIETI.  Il giudice di Chieti Isabella Allieri ha condannato a trent'anni di reclusione Emanuele Cipressi, il 25enne teatino che la notte del 9 ottobre del 2016 dinanzi ad un circolo privato di Chieti scalo uccise il musicista Fausto Di Marco, di 40 anni, colpendolo con un coccio di vetro alla gola.

Il giudice ha accolto in pieno la richiesta del Pubblico Ministero, Giancarlo Ciani, che ha contestato tre aggravanti ovvero i futili motivi, la minorata difesa e il mezzo insidioso. Il giudice ha inoltre condannato Cipressi, che al momento della lettura della sentenza non era in Aula, a pagare una provvisionale di centomila euro ciascuno alle due parti civili costituite ovvero Pio Di Marco e Florinda D'Aloisio rispettivamente fratello e madre della vittima.

Il processo si è svolto con rito abbreviato.

Secondo i difensori di Cipressi, gli avvocati Marco Femminella e Omar Sanelli, non vi era volontà omicida da parte del loro assistito ma si è trattato di un omicidio preterintenzionale.

Annunciato ricorso in appello.