RISERVE

Consorzio Bonifica Nord, avanzano soldi e acqua: nessuna emergenza idrica

Nel Teramano l’agricoltura può beneficiare di alcune scelte preventive

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

137

Il Ministro: «la diga di Campotosto reggerà a scosse di magnitudo 7»


TERAMO. Grazie all’aumento della portata del lago di Campotosto gli agricoltori del Teramano non soffrono la siccità e non c’è nessuna emergenza.

Lo conferma oggi il presidente della Regione, Luciano D’Alfonso, che coglie l’occasione per annunciare anche l’approvazione del bilancio del Consorzio di Bonifica Nord con un attivo di oltre 500mila euro.

Nella Provincia di Teramo a gennaio 2017 Regione Abruzzo, Enel, Consorzio di Bonifica Nord di Teramo ed Associazioni di categoria  decisero di rinvasare il bacino idrico di Campotosto per un volume pari a circa 65.000.000 di mc di acqua.

«Questa scelta oggi garantisce agli utenti consortili il fabbisogno idrico necessario al settore agricolo per tutta la stagione irrigua», dice D’Alfonso, «tale risultato si è potuto ottenere grazie ad un’attenta e preventiva valutazione delle criticità, da parte del Consorzio di Bonifica Nord, sulla gestione della risorsa idrica. In merito a quest’ultimo tema è stato predisposto anche un progetto innovativo di telecontrollo e telemisura su tutto il sistema irriguo consortile, in linea con la policy europea “Direttiva Acque  2000/60/CE del 23 ottobre 2000". Tale progetto verrà presentato nei prossimi giorni al Ministero delle Politiche Agricole nell’ambito del Programma Nazionale di Sviluppo Rurale 2014-2020».

Altri risultati positivi del Consorzio di Bonifica Nord arrivano anche dal fronte economico: infatti il Consiglio dei Delegati, guidato dal Presidente Tito Pulcini, ha approvato la scorsa settimana il bilancio consuntivo 2016 con un avanzo di amministrazione di € 567.663,52.