IL CASO

Francavilla, torna la maledizione del plagio. Immagine vincitrice rischia esclusione

Commissione pari opportunità: «sessista»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1060

Francavilla, torna la maledizione del plagio. Immagine vincitrice rischia esclusione

FRANCAVILLA AL MARE. «Sessista» e pure «copiata»: è bufera sulla copertina dell’agenda degli eventi estivi di Francavilla al Mare. La città ricade nella maledizione del ‘falso’ scambiato per originale.

Era successo l’estate scorsa quando il sindaco aveva annunciato trionfante l’arrivo degli Earth wind and fire, notissimo gruppo degli anni 70 ma poi si è scoperto che quelli che dovevano esibirsi erano niente più che una cover band.

Alla fine gli originali e la copia litigarono pure e il Comune decise di arruolare Antonello Venditti (e una folla numerosissima invase piazza Sant’Alfonso fino all’Asterope).

Ora il nuovo caso che ha fatto in verità arrabbiare pure la Commissione Pari Opportunità della Regione Abruzzo che ha chiesto l'immediato ritiro di un'immagine ritenuta «non appropriata e non rispettosa della dignità femminile».

Sì, perché la scritta "Francavilla 2017 - estate" campeggia sul disegno di un sedere femminile di colore giallo con costume a pois che a molti ha subito richiamato alla memoria un'opera di Parra, artista olandese classe 1976, cofondatore di un'etichetta di abbigliamento cult e membro di un gruppo musicale.

L’opera era stata premiata dal Comune «per l'originalità e l'ironia» porta la firma di Mimmo Di Tizio

Non si tratta di due immagini simili ma è inevitabile scorgere le stesse linee, la stessa posa della mano a sinistra e persino le dimensioni striminzite dello slip o la lunghezza del capello.

Copia o non copia su Facebook c'è comunque chi biasima la decisione del Comune che, dopo aver allestito un apposito contest, ha scelto un'immagine che nulla ha a che vedere con il paesaggio e i luoghi della cultura di Francavilla al Mare. «L'immagine in sé può essere bella o brutta, rappresentativa o no di quanto era scritto sul bando - si legge in un commento sul social - ma questo è del tutto ininfluente visto che il punto è che si deve valutare se e quanto si è leso il diritto d'autore del padre dell'opera»



«Nessuna premeditazione, cado dalle nuvole sentendo dire che si tratta di una creazione sessista, avrei capito se fosse stata una foto», ha replicato il primo cittadino.


«La commissione - annuncia il sindaco - si riunirà in via straordinaria il 22 maggio per valutare l'originalità dell'opera che ha vinto il concorso». In caso di esclusione questa «avverrà per plagio e non per una questione sessista», tiene a precisare Luciani, indicando che al secondo posto del concorso si sono classificati in tre.

«La nostra amministrazione - prosegue Luciani - è in prima linea contro la violenza sulle donne, abbiamo messo la panchina rossa e avremo quest'estate artiste donne impegnate su questo fronte».

In merito al concorso, il sindaco fa presente che quest'anno per la prima volta dal 2011 è stato deciso di organizzare un contest per il disegno sulla copertina del libretto, un quindici per quindici, con in palio 400 euro per la grafica più bella. A vincere è stato un autore di Francavilla al Mare scelto dalla Commissione comunale creata ad hoc su 50 lavori arrivati.

«I commissari hanno scelto questo disegno - dice Luciani - un po' provocatorio, innovativo, originale e per creatività».

Luciani interviene quindi sulla caratteristica di originalità riconosciuta al disegno: «Il font apparterebbe a un artista olandese. L'artista di Francavilla è stato convocato e ha detto che nella pop art si usa mettere segni distintivi di altri artisti. Sarà la commissione a valutare poi se c'è stato plagio».