SCUOLE INSICURE

“Comitato Scuole Sicure L’Aquila”: «le istituzioni non si muovono»

Incontro martedì tra genitori, professori, studenti e rappresentanti degli istituti

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

126

“Comitato Scuole Sicure L’Aquila”: «le istituzioni non si muovono»

L’AQUILA. A venti giorni dalla lettera di richiesta sulle reali condizioni di sicurezza di tutte scuole aquilane indirizzata al prefetto e alle istituzioni locali e all’apertura della pagina Facebook dedicata, i promotori del Comitato Scuole Sicure L’Aquila, indicono per martedì 14 febbraio una prima assemblea generale per ufficializzare la costituzione e fare il punto della situazione.

Nonostante il ritmo incalzante con cui si è avviato e sviluppato il dibattito sul tema della sicurezza sismica che riguarda e coinvolge l’intera popolazione studentesca cittadina di ogni ordine e grado, non c’è, ad oggi, una risposta reale da parte delle Istituzioni competenti.

I dubbi e i nodi da sciogliere sono ancora tanti.

Un edificio antisismico, quindi sicuro ha indice di vulnerabilità pari a 1. Indici inferiori a 1 indicano comunque margini di non sicurezza.

Gli indici di vulnerabilità calcolati sugli edifici scolastici provinciali di cui si ha notizia (Cotugno, Bafile, ITIS) risultano tra lo 0,17 e lo 0,31.

Nelle ultime ore il sindaco Massimo Cialente ha ammesso che la vicenda del liceo Cotugno «si è talmente complicata che ormai se ne uscirà solo dopo il nuovo studio, vero, di vulnerabilità, sperando che il governo incarichi qualcuno di dire quale è il livello di sicurezza che le scuole, devono avere E sta diventando opinione corrente che finché non c'è una legge, non si può agire».

«L’argomento sulla Sicurezza delle Scuole, sicuramente complesso ma assolutamente fondamentale per la città, va affrontato per trovare una soluzione per tutte le scuole, per tutti gli alunni e gli studenti, con un’ ampia apertura del dibattito all’intera cittadinanza e una irrinunciabile interlocuzione con le Istituzioni», spiegano i genitori.

Secondo i promotori del comitato il problema della sicurezza delle andrebbe affrontato «complessivamente, per tutte le scuole della città»: «non possiamo dimenticare i più piccoli, che hanno scuole comunali, né tantomeno "preferire" una scuola superiore ad un'altra. La sicurezza è un problema di tutti, e va risolto insieme a tutti, in coordinamento con i singoli comitati già nati e quanti ancora potrebbero nascerne».

Per questo motivo è stato creato il "Comitato Scuole Sicure L'Aquila" che auspica un confronto tra studenti, genitori, professori, personale tecnico amministrativo alla riunione di martedì dalle 17,00 alle 20,00 presso il piano terra dell' edificio del Dipartimento di Scienze Umane dell'Università dell'Aquila, aula 0.A, Viale Nizza 14, ingresso da Piazza S. Basilio. (vecchio ospedale).