LA PROTESTA

Avezzano: appartamento privato occupato da rom, sabato protesta di CasaPound

Angelucci (CPI): «Nostra protesta per denunciare mancato intervento delle istituzioni a tutela del proprietario»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

139

Avezzano: appartamento privato occupato da rom, sabato protesta di CasaPound




AVEZZANO. Ci risiamo. Esplode la protesta contro le occupazioni abusive delle case da parte di persone prepotenti e senza scrupoli avallati dall’impotenza manifesta delle autorità.

Sabato 17 settembre CasaPound Italia sarà presente a partire dalle ore 16.30 presso via Luciano Manara con un presidio per informare la cittadinanza circa la vicenda di Luciano Di Lauro, cittadino avezzanese che ha visto l’abitazione di famiglia occupata da una coppia di rom, senza che le autorità siano finora intervenute.

«Questo sabato saremo in presidio - afferma Angelucci, responsabile di CasaPound per la città di Avezzano – per tener viva l’attenzione sul caso, e per protestare contro l’inattività delle autorità. A dispetto della gravità dell’accaduto, non sono giunte al proprietario voci di solidarietà da parte del mondo politico, né si è provveduto allo sgombero degli occupanti. Una vicenda gravissima, che ci fa comprendere come oggigiorno i cittadini italiani siano alla mercè dei criminali e non possano contare per la tutela della propria incolumità dei propri diritti sulle autorità preposte a questo compito».

«Come CasaPound Italia – conclude Angelucci – saremo a fianco dei Di Lauro nella loro battaglia fino a che non avranno riottenuto ciò che è loro, ed a fianco di tutti gli italiani, orfani di uno stato che, per colpa una classe dirigente del tutto inadeguata al suo ruolo e lontana dai cittadini, ha ormai abdicato al suo ruolo anche sul piano della sicurezza, e che ormai esiste solo come esattore delle tasse per conto dell’Unione Europea».