COMMERCIO

Pescara, sì ai tavoli all’aperto anche su via Regina Margherita e via Regina Elena

Via libera ai Dehors per attività di ristorazione

Redazione Pdn

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

247

Pescara, sì ai tavoli all’aperto anche su via Regina Margherita e via Regina Elena



PESCARA. Dehors, sì della Giunta all'integrazione del contenuto della Delibera di giunta n. 840/2013 e le successive modifiche in merito all'installazione di tende, gazebi e dehors su via Regina Elena - via Regina Margherita, nei tratti compresi tra Via Mazzini e C.so Umberto.

«Si tratta di un provvedimento che nasce nel rispetto del vigente Regolamento COSAP, del vigente Regolamento Edilizio, del vigente Regolamento d'lgiene e del vigente Regolamento Codice della Strada e che non comporta impegno di spesa, dunque non ha ricadute negative sulla situazione economico finanziaria o patrimoniale dell'Ente», assicura l’assessore alle Attività produttive, Giacomo Cuzzi.

«Nuove opportunità di occupazione di suolo pubblico con dehors a sostegno delle attività commerciali nelle aree centrali della città», illustra l'assessore.

Il Comune ha rielaborato parte della delibera 840 che non dava possibilità di occupazione nelle due vie in questione dove invece sono presenti molteplici attività commerciali specialmente nell'ambito della ristorazione. «Un sostegno concreto che accresce le opportunità a servizio delle attività commerciali nelle vie interessate. Inoltre stiamo lavorando ad un provvedimento che andrà a disciplinare in maniera puntuale tutte le zone della città», dice Cuzzi.

L'atto integra quanto già disposto nel 2004 circa le autorizzazioni all'occupazione del suolo pubblico e i criteri per l'installazione di strutture che fossero nelle zone di pregio o interessate da progetti di riqualificazione nel centro della città e che fossero anche omogenee a quelle esistenti e allo stile dominante. Questo sia per la conformazione della zona, sia perché si tratta di parti della città con maggiore affluenza di altre, che hanno richiesto dunque limiti di orario e di occupazione delle carreggiate in modo da consentire l'eventuale transito di automezzi di soccorso.

Il provvedimento licenziato nell'ultima giunta non fa altro che aumentare la possibilità di realizzare dei dehors, riesaminando l'atto di giunta n. 693 del 2008 che delibera di consentire l'occupazione di suolo pubblico con la sola collocazione di tavolini e sedie, anche su Via Regina Margherita nella parte compresa tra Piazza della Rinascita e Via Mazzini, in forza della acclarata valenza storico-ambientale nonchè geometrica della via Regina Margherita.

«A tal fine abbiamo verificato la presenza di tale strutture sia su Via Regina Elena che su via Regina Margherita e anche quella di altre aree destinabili a tale scopo, al fine di uniformare anche queste alla disciplina delle altre aree di pregio, quindi senza creare disparità di trattamento tra gli esercizi pubblici», spiega ancora l’assessore.

Da qui l'ampliamento delle aree destinabili a dehors su viale Regina Elena e viale Regina Margherita nel tratto compreso tra via Mazzini e corso Umberto, che è andato ad integrare le zone individuate in precedenza e destinate all'allocazione delle strutture permanenti "Dehors” e delle strutture temporanee. «Una novità consentita per gli esercizi pubblici, limitatamente al fronte del proprio locale e in aderenza al fabbricato, rispondente a particolari caratteristiche tecniche, stilistiche e strutturali. Si tratta di un atto che nasce dall'esigenza di uniformare diritti, strutture e sostenere il comparto con gli strumenti consentiti dalle normative vigenti», chiude l’assessore.