LA LUNGA STRADA

Fondovalle Sangro, approvato progetto definitivo da 190mln di euro

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

248

Fondovalle Sangro, approvato progetto definitivo da 190mln di euro


ABRUZZO.  Con l'approvazione del progetto definitivo di variante, deliberato il 31 agosto scorso dal Provveditore interregionale delle Opere Pubbliche di Lazio, Abruzzo e Sardegna, Roberto Linetti, si conclude l'iter amministrativo per l'intervento di completamento del tratto di statale 652 "Fondovalle Sangro" tra i Comuni di Gamberale e Civitaluparella, arteria stradale attesa da 40 anni.

La gara di appalto per l’opera – del costo complessivo di 190,433 milioni di euro – sarà avviata entro dicembre, tenendo conto già del progetto esecutivo; mentre, secondo le stime dell'Anas, i lavori dureranno 30 mesi.

I finanziamenti sono così suddivisi: 20,433 milioni dalla legge n. 388 del 23/12/2000; 30 milioni dalla legge di Stabilità 2013 (n. 228 del 24/12/2012); 62 milioni dal decreto Sblocca Italia (legge n. 164 del 11/11/2014); 78 milioni dal Masterplan per l’Abruzzo (firmato il 17 maggio 2016 e finanziato con delibera CIPE n. 26 del 10/8/2016).

«Per noi rappresenta un successo straordinario - ha esordito il presidente Luciano D'Alfonso illustrando le tappe che hanno consentito la conclusione del percorso amministrativo dell'opera - non solo perché abbiamo portato a termine la progettualità di una infrastruttura attesa dal territorio da decenni, ma soprattutto perché diamo finalmente la possibilità di collegare l'Adriatico al Tirreno, collegamento che contribuirà a sostenere l'economia della Val di Sangro. Fin dal primo giorno - ha ricordato D'Alfonso - abbiamo stimolato la progettualità, l'iter amministrativo e la copertura finanziaria dell'intervento: è la prima opera strategica nazionale dell'Abruzzo. Nonostante la frana e la modifica del codice degli appalti - che hanno ritardato di un anno il compimento dell’iter – oggi possiamo finalmente dire concluso questo procedimento, al quale avevamo assegnato priorità assoluta sin dal primo giorno di mandato».

Il presidente Luciano D'Alfonso, poi, ha ricordato l'impegno mantenuto con l'amministratore delegato di FCA, Sergio Marchionne.



«Il bando», fa notare Mauro Febbo (Fi), «secondo quanto promesso dal presidente della Giunta e dai suoi fidati consiglieri, è slittato  più di una volta: si è passati dal 31 agosto 2015 al 31 ottobre 2015, poi per alcuni ventriloqui il 30 giugno, e oggi D’Alfonso garantisce che arriverà per la fine del 2016. In mezzo una Conferenza di Servizi, tenutasi il 25 luglio 2016 e che D’Alfonso indicava come definitiva e fondamentale, conclusasi con un nulla di fatto e sui cui esiti però resta il mistero. Mi auguro davvero che sia la volta buona. Ho però dei seri dubbi sul fatto che tutto procederà senza intoppi – sottolinea Febbo – perché sulla Fondovalle Sangro pesano ancora pesano come un macigno le 147 pagine di prescrizioni e osservazioni del Comitato Via e c’è il rischio di un’altra figuraccia dopo il pasticcio del bando per il dragaggio del porto di Ortona. Nello specifico nella nota del 5 luglio scorso da parte del CCR VIA si legge come il progetto di variante SS 652 Fondovalle Sangro del tratto compreso tra la stazione di Gamberale e la stazione di Civitaluparella è sommario, riduttivo e lacunoso (testuale !!!) con prescrizioni che rinviano ad altri pareri fondamentali da acquisire dalla stessa Regione. Gli abruzzesi si augurano che questa volta non ci siano criticità e ricorsi che rischiano di ritardare ancora il percorso».