SICUREZZA

"Scuole innovative": 5 annunciate ma solo 2 saranno realizzate

Fondi ministeriali per l’Abruzzo ma non basteranno per tutti

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

101

SCUOLA

ABRUZZO. Nell'ottobre scorso il Governo regionale annunciava l'assegnazione di importanti fondi ministeriali all'Abruzzo per la realizzazione di cinque nuovi poli scolastici innovativi dal punto di vista architettonico.

In realtà, saranno solo due le scuole innovative che verranno realizzate in Abruzzo.

Tra i progetti annunciati, la realizzazione di un Biocampus a Villareia di Cepagatti per un importo di 6.500.000,00 euro; la realizzazione nella provincia dell'Aquila di un Campus scolastico relativo alla fascia dell'obbligo "Valle Giovenco" per un importo di 2.000.000,00 euro; la realizzazione nella provincia di Chieti di un nuovo polo scolastico nella zona artigianale del Comune di Dogliola lungo la Vallata del Trigno per un importo di 1.980.000,00 euro; infine nel Teramano la realizzazione di due poli scolastici, il primo nel capoluogo per le scuole primarie e secondarie di primo grado in via dell'Aeroporto, zona Acquaviva, prevedendo l'utilizzo delle più avanzate tecnologie e la creazione di spazi per servizi comuni con infrastrutture sportive e culturali per un importo di 9.884.050 euro, il secondo polo scolastico da realizzare in un'area del Comune di Colledara, situato in una posizione centrale rispetto ai comuni di Colledara, Tossicia e Castel Castagna per un importo di 2.883.088,00 euro.

«Apprendiamo oggi dalla Giunta Regionale che, in realtà, saranno solo due le scuole innovative che verranno realizzate in Abruzzo – afferma il Vice-Presidente del Consiglio regionale, Paolo Gatti - una nella Provincia di Pescara e precisamente nel Comune di Cepagatti per 6 milioni e mezzo di euro, e l'altra nel Comune di Pescina per 2 milioni di euro. Nessuna notizia si ha invece con riferimento agli annunci autunnali inerenti le scuole della provincia di Chieti e Teramo. In particolare – aggiunge Gatti - gli interventi di finanziamento previsti di un polo scolastico a Teramo città e l'altro in zona Colledara sembrano essere stati ignorati dal Governo Renzi nel silenzio del governo regionale il quale, nel rallegrarsi per Cepagatti e Pescina, glissa del tutto sull'ennesima inconferenza assoluta tra annunci e risultati e dimostra ancora una volta – conclude l'esponente di Forza Italia - di non essere in grado di tenere insieme e contemperare le esigenze di tutti i territori»