L'ARBITRO

Europei calcio, Elenito Di Liberatore: un abruzzese in semifinale

Farà parte della terna arbitrale

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

557

Europei calcio, Elenito Di Liberatore: un abruzzese in semifinale

La terna (allargata) arbitrale. Elenito nel cerchio



ABRUZZO. Elenito Di Liberatore, 43enne originario di Notaresco ma residente da anni a Francavilla, farà parte della terna arbitrale della semifinale degli europei Germania-Francia.

Di Liberatore in questo Europeo fa parte della squadra italiana composta dall’arbitro Nicola Rizzoli l’altro assistente Mauro Tonolini, gli arbitri addizionali Luca Banti e Antonio Damato e l’assistente di riserva Gianluca Cariolato.

Insieme hanno già arbitrato le partite Inghilterra –Russia, Portogallo-Austria e Francia-Irlanda. Di Liberatore può vantare 50 gare internazionali e più di 150 match nazionali in serie A.

Una delle sue partite più importanti, però, è stata certamente quella che l’ha visto combattere contro un tumore scoperto dopo aver diretto Cesena-Empoli a settembre del 2014. «Era la partita più importante della mia vita e dovevo cercare di vincerla», ha ammesso lui stesso.

L’assistente ha un fastidio quando accavalla le gambe. «Ma lo imputavo alla mia passione per la bicicletta», ha raccontato nei mesi scorsi in un’intervista aRepubblica, «e non ci ho fatto troppo caso». Quel fastidio diventa un nodulo che compare e scompare palpando il testicolo. La brutta notizia arriva dal primario di urologia dell’ospedale di Pescara: è un tumore, operato dopo circa un mese all’istituto di tumori di Milano.

L’intervento riesce e l’arbitro torna alla sua vita dopo giorni di angoscia.

Durante la convalescenza si è sempre allenato regolarmente e non si è mai sentito malato. A novembre del 2015 è tornato in campo per Chievo-Lazio.

Proprio a Verona aveva esordito in seria A.

Adesso questa nuova soddisfazione, nella semifinale degli Europei.

Ma la sua carriera è ricca di eventi importantissimi: nel 2008 insieme ai colleghi Rizzoli, Saccani, De Marco e Maggiani, ha partecipato alla sperimentazione degli arbitri addizionali. L’anno dopo nel 2009 Di Liberatore ha ottenuto la nomina ad Assistente Internazionale e da lì è iniziata un’avventura che lo ha portato a partecipare a due manifestazioni Intercontinentali, ovvero nel 2012 con i colleghi Rocchi e Cariolato alle Olimpiadi di Londra, e nel 2013 sempre con i colleghi Rocchi e Cariolato al Mondiale Under – 17 tenutosi negli Emirati Arabi ad Abu Dhabi.