BENVENUTI

Industria: Notaresco, al via programma operativo Binova

Nuovo stabilimento per produzione cucine

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

237

Industria: Notaresco, al via programma operativo Binova

NOTARESCO. Con l'approvazione, da parte del consiglio comunale di Notaresco, del programma operativo "Binova", è stato dato ufficialmente il via al nuovo insediamento produttivo che porterà a Grasciano di Notaresco un nuovo stabilimento per la produzione e commercializzazione di ambienti di cucina di alta gamma.

Dopo la firma della convenzione i lavori potranno partire già da settembre, con soddisfazione sia del sindaco Diego Di Bonaventura che dell'imprenditore Antonio Arangiaro, proponente del programma. Programma che, con il relativo insediamento produttivo, che interesserà un'area di 33mila metri quadri, darà lavoro a 100 dipendenti, con un incremento di 10 unità occupazionali l'anno e con un indotto esterno stimabile in circa 300 unità tra fornitori e subfornitori.

«Con questo importante investimento - dichiara Antonio Arangiaro - vogliamo portare valore aggiunto al territorio con l'insediamento di un nuovo distretto produttivo nel comune di Notaresco. Qui, infatti, abbiamo trovato un'amministrazione lungimirante, propositiva e attenta alle esigenze della propria collettività, che ha colto sin dall'inizio lo spirito della nostra iniziativa imprenditoriale, tesa a valorizzare le tante potenzialità inespresse del territorio, e la sua rilevanza sociale».

"Binova" identifica un noto marchio di cucine modulari, con lo stabilimento che punta ad un fatturato di 50 milioni di euro entro il 2020. I lavori per la realizzazione dello stabilimento inizieranno da settembre 2016, con un cronoprogramma che si svilupperà per 14 mesi e che prevede il completamento della fase 1, con la piena operatività dell'impianto produttivo, per la fine del 2017.

«E' davvero un sogno che si realizza - commenta con soddisfazione il sindaco di Notaresco, Diego Di Bonaventura - grazie alla determinazione di un imprenditore illuminato che ha scommesso sulle potenzialità del nostro territorio, all'impegno dell'Amministrazione tutta e ai consiglieri comunali che mi hanno supportato in questo complesso percorso di programmazione negoziata».