MOTO

Pescasseroli giovedì parte la 20.000 Pieghe 2016

Nella prima tappa la Gran Fondo mototuristica scala le montagne abruzzesi

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

460

Pescasseroli giovedì parte la 20.000 Pieghe 2016

PESCASSEROLI. E’ tutto pronto a Pescasseroli per la partenza della 20.000 Pieghe, la manifestazione mototuristica più importante d’Italia. Dalla capitale del Parco nazionale d’Abruzzo scatterà giovedì mattina, 16 giugno, alle 7.30, la prima tappa  della Gran Fondo che, dopo 352 chilometri, porterà la carovana di oltre cento moto a Norcia, in Umbria.

Ma Pescasseroli ospita, mercoledì, anche il raduno dello staff e dei partecipanti che prevede sia le operazioni di iscrizione sia un primo giro turistico, di “riscaldamento”.


Giunta all’ottava edizione, la 20.000 Pieghe è ormai una classica del mototurismo europeo; non si tratta di una gara di velocità, visto che i partecipanti percorrono le normali strade aperte al traffico su moto in regola con il codice, ma di un’avventura sui percorsi normalmente più impegnativi e meno battuti dal turismo, caratterizzata anzitutto dai lunghi chilometraggi giornalieri. Al termine della maratona 2016, i motociclisti avranno infatti percorso oltre 1.100 chilometri, divisi in sole tre tappe con arrivi, dopo Norcia, a Perugia ed a Sansepolcro.

 

Il percorso è top secret, i concorrenti devono “disegnarlo” sulla propria carta stradale riportando i punti di passaggio obbligatori forniti dagli organizzatori. Dopo la partenza da Pescasseroli, l’itinerario effettuerà numerose divagazioni nella provincia dell’Aquila per inerpicarsi prima ai Piani di Pezza, nel Parco del Sirente – Velino, e poi a Campo Imperatore dove è previsto il ristoro, quando saranno stati coperti 195 chilometri. La carovana entrerà quindi in provincia di Rieti e punterà definitivamente a nord, verso l’arrivo di Norcia.


Due gli iscritti che potranno cimentarsi sulle strade di casa: si tratta dei teatini Lucio Arboretti (Ducati ST2) e Michele De Gregorio (MV Agusta Brutale).