OCCHIO VIGILE

Lanciano punta sulla sicurezza, 160 mila euro per telecamere videosorveglianza

Due progetti finanziati dalla Regione

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

129

Montesilvano. Videosorveglianza, in arrivo 36 telecamere sulle scuole

LANCIANO. Il Comune di Lanciano è risultato beneficiario, da parte della Regione Abruzzo, per l’installazione di telecamere di videosorveglianza.

Due i progetti sposati dal Comune. Il primo ‘Lanciano Sicura-telecamera amica, per la realizzazione di un

sistema tecnologico di controllo e telesorveglianza per la sicurezza urbana, con una spesa

complessiva di 100.000 euro con finanziamento regionale di 89.000 euro e il secondo “Guardi-amo la sicurezza” per interventi di rafforzamento della vigilanza per finalità di prevenzione sociale e sicurezza, mediante l’installazione di apparati di telecontrollo, con una spesa prevista di 60.000 euro con finanziamento di 35.400 euro.

Entrambi i Progetti, finanziati integralmente dalla Regione Abruzzo, sono stati realizzati senza oneri finanziari diretti a carico del Bilancio dell’Ente, bensì con la compartecipazione in natura delle Risorse Umane e delle dotazioni strumentali del Comune, adibite alle operazioni di istallazione delle apparecchiature di videocontrollo.

L’istallazione delle apparecchiature per la videosorveglianza saranno collocate nei punti principali di accesso alla città (tra gli altri: rotatoria variante Via per Treglio; rotatoria Marcianese; rotatoria Via per Fossacesia; rotatoria Via Sigismondi/Masciangelo; impianto semaforico Via Tinari; P.zza Giovanni Paolo I; S. Antonio) e ne consente il controllo in collaborazione con il commissariato di polizia di Lanciano, che ne sta già sperimentando la funzionalità.

Nelle prossime settimane, a conclusione dell’avviato periodo di sperimentazione della funzionalità degli impianti, il sistema tecnologico di controllo e telesorveglianza per la sicurezza urbana andrà a regime di funzionalità e sarà operativo con l’allestimento della prevista segnaletica e l’approvazione del relativo Regolamento Comunale per la disciplina della videosorveglianza nel territorio comunale, nel quale, tra l’altro, si prevede che la visione e l’utilizzo delle immagini per motivi di sicurezza da parte del Comune sono riservati esclusivamente al Comando di Polizia Municipale , in aderenza alla normativa in materia.