BANCHE

Banca del Vomano, il capitale sociale sfiora i 6 milioni

Approvato il primo bilancio operativo

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

148

Banca del Vomano, il capitale sociale sfiora i 6 milioni

ROSETO DEGLI ABRUZZI. L’Assemblea dei soci della Banca del Vomano ha approvato oggi il suo primo bilancio operativo di esercizio e ha deliberato all’unanimità la nomina, proposta dal Consiglio di amministrazione, del Cavaliere Ercole Cordivari come presidente Onorario dell’Istituto.

Nei suoi primi 12 mesi di attività la Banca ha raccolto 19,1 milioni di euro, gli impieghi economici sul territorio ammontano a 12 milioni di euro, sono stati 765 i conti correnti accesi e il numero dei soci è salito a 1.835. Il capitale sociale della Banca si è attestato al 31 dicembre 2015 a 5,9 milioni di euro: questi i dati salienti del primo bilancio operativo della Banca del Vomano che è stato approvato stamattina dall’Assemblea dei soci riunita a Roseto degli Abruzzi, a Villa Paris. L’indice di solidità patrimoniale della Banca (Tier1 Ratio) è del 47,11%, di molto superiore al dato medio del sistema bancario italiano. Quello approvato oggi è il primo bilancio operativo di esercizio - il secondo approvato dall’Assemblea - visto che la Banca del Vomano ha iniziato la sua attività il 12 gennaio 2015 con l’apertura della filiale di Scerne di Pineto. Come previsto nel piano industriale la banca raggiungerà il punto di pareggio di bilancio entro il terzo anno di attività, il primo bilancio operativo di esercizio approvato oggi si è chiuso con una perdita attesa di 780mila euro.

«La nostra Banca è la più giovane tra le Bcc abruzzesi e possiamo dire con orgoglio che sta continuando in autonomia il suo percorso di crescita secondo la strategia e gli indirizzi del piano industriale, è una banca in salute che sta dando sostegno tangibile a tante famiglie e realtà imprenditoriali del territorio, questo è e resta il nostro obiettivo principale che continuiamo a perseguire con determinazione» spiega il presidente della Banca, Giulio Sottanelli «la nomina del Cavaliere Ercole Cordivari come Presidente onorario della Banca ci riempie di orgoglio, è stato uno dei protagonisti della nascita del nostro Istituto e questo riconoscimento era dovuto e sentito da tutti noi ed è stato oggi suggellato dall’Assemblea dei soci».

«Prosegue lo sviluppo della Banca così come previsto dal piano industriale, è in fase di realizzazione la seconda filiale di Montorio al Vomano» aggiunge il direttore generale Lamberto Di Pietro «al 12 maggio la raccolta totale ha sfiorato quasi i 35 milioni di euro, gli impieghi deliberati ammontano a 15,2 milioni di euro, i conti correnti accesi sono 891 e il capitale sociale ha raggiunto quota 6,1 milioni di euro».