CINEMA

Cinema, a Campli si gira il cortometraggio ‘Il timballo’

Quando la cucina abruzzese incontra il cous cous

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

130

Cinema, a Campli si gira il cortometraggio ‘Il timballo’


CAMPLI. Cominceranno oggi a Campli le riprese del cortometraggio "Il timballo" per la regia di Francesco Forcella.

L'iniziativa, è promossa dall'associazione Itaca, dall'Officina Azzurra e dalla Bro Company di Napoli e sostenuta dall'amministrazione comunale camplese.

Il lavoro di Forcella mira da un lato a promuovere il territorio dal punto di vista turistico e dall'altro a dare un messaggio di speranza per il futuro. Il timballo, tipico piatto della tradizione culinaria abruzzese, nel film verrà proposto in combinazione con il cous-cous (la ricetta è stata preparata dagli studenti dell'alberghiero Crocetti di Giulianova) a testimonianza di una idea forte di integrazione tra due cultura diverse.

Nel cast è prevista la presenza della famosa attrice Maria Grazia Cucinotta.
«Non accade molto spesso che in Regione si parli di politica culturale, e in particolare di cinema», ha dichiarato Luciano Monticelli, che ha presenziato alla conferenza insieme al Sottosegretario Mazzocca e all’Assessore del Comune di Campli Maria Angela Vanni. «Eppure sappiamo che il cinema può essere uno strumento potente, capace di ridefinire dal profondo la percezione di un territorio nell’immaginario collettivo. Il progetto di Forcella è ideale per rappresentare una importante arma di promozione turistica e una straordinaria opportunità per riflettere su un tema urgente e delicato, quello dell’integrazione».

La trama del film ruota attorno alla ricerca di una nuova ricetta per il timballo, che verrà proposto in un’inedita versione ibridata con il cous-cous, messa a punto dagli studenti dell’Istituto Alberghiero “Crocetti” di Giulianova.
Alla Conferenza Stampa di presentazione, oltre al regista Maurizio Forcella e allo sceneggiatore Pietro Albino Di Pasquale, hanno presenziato numerosi studiosi e artisti coinvolti in vario modo nella realizzazione del film, fra cui Manuel D’Amario, Mukuma Samulomba Malaku, Nino Nanco Di Crescenzo, Gianluigi Antonelli e Mauro Vanni.

LA TRAMA
La sceneggiatura del corto, che sarà girato dal 9 al 15 maggio 2016, prevede che a Campli viva una cuoca che si chiama Adelina. Lei ha un sogno. Quello di far assaggiare il suo particolare timballo alla conduttrice di un programma di cucina. Riuscirà nell’intento grazie a tre idraulici migranti che la aiuteranno nell'invenzione di una ricetta che sposa elementi tradizionali a altri innovativi: un timballo al cous-cous.

Il corto, diretto da Maurizio Forcella, con la sceneggiatura di Pietro Albino Di Pasquale, e le musiche di Gianluigi Antonelli, vede nel cast nomi importanti del cinema e del teatro come: l'attrice di fama internazionale Maria Grazia Cucinotta, Niko Mucci, attore anche nel film "Il sindaco Pescatore"; Ivan Franek attore con ruoli di primo piano in film come "La grande Bellezza" di Paolo Sorrentino; Nunzia Schiano attrice nei film "Benvenuti al Nord" e "Benvenuti al Sud" e l'attore emergente Fabio Balsamo molto noto per “Gli effetti di Gomorra la Serie” che ha totalizzato più di 5 milioni di contatti.

La ricetta del timballo al cous-cous proposta nel film è quella dei ragazzi dell'Istituto Crocetti di Giulianova vincitori di un contest collegato al progetto, al quale hanno partecipato anche gli istituti De Cecco di Pescara e Di Poppa-Rozzi di Teramo.

Il 15 maggio, inoltre, sempre a Campli, sarà girato il videoclip del brano “Acerrimo”, del cantautore abruzzese Nanco (Nino Di Crescenzo) arrangiato da Gianluigi Antonelli che sarà proposto nei titoli di coda del corto.