IL CASO

Ruba dvd e ad 81 anni finisce in carcere per 2 anni

Melilla (Sel) presenta interrogazione al Ministero della Giustizia

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

386

Ruba dvd e ad 81 anni finisce in carcere per 2 anni

PESCARA. E’ finito in carcere ad 81 anni, Ugo Guarnieri, pensionato originario di Pescara e residente a Montesilvano.

L’uomo e' stato prelevato a casa dai poliziotti della Mobile di Pescara; dopo avergli notificato l'ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Pescara per una rapina aggravata in concorso del 2008, per cui deve espiare due anni di reclusione, i poliziotti lo hanno accompagnato in carcere.

A 'condannarlo' una dimenticanza, o meglio un disinteresse dello stesso pensionato che dopo la denuncia presa nel 2008, per aver strattonato una commessa dell'Auchan che lo aveva sorpreso a rubare un dvd , non si e' affidato a un avvocato come invece ha fatto la complice che ha ottenuto la sospensione della pena.

E il caso finisce in parlamento con una interrogazione del deputato di Sel Gianni Melilla che ha rivolto al ministro della Giustizia una interrogazione e ritiene «sconcertante» l’arresto dell’anziano.

«Un disinteresse - osserva il parlamentare - diventato dimenticanza per il pensionato, negli otto anni trascorsi da quell'episodio dopo il quale, in verita', Guarnieri ha collezionato altre due denunce, e sempre 'per colpa' della sua passione per i film in dvd che ha tentato di rubare anche l'anno scorso».

L'ultimo avvocato che ha seguito il pensionato racconta di avergli inviato la raccomandata per avvisarlo e non avendo avuto ne' risposte ne' un nuovo incarico avrebbe lasciato perdere.

Un disinteresse costato caro al pensionato che al contrario avrebbe potuto fare istanza di sospensione, perche' la pena e' sotto ai tre anni o, nella peggiore delle ipotesi visto che ha dei precedenti, ottenere almeno i domiciliari per via dell'eta'.

«E' del tutto evidente che l'eta' avanzata dell'anziano ultraottantenne gli ha fatto sottovalutare la questione», sottolinea Melilla.

Lo scorso 11 marzo il leader del Movimento Diritti Civili, Franco Corbelli, aveva chiesto al presidente della repubblica di concedere la grazia al pensionato, che compirà 82 anni ad agosto. Al ministro Melilla ha chiesto se non intenda approfondire la questione al fine di evitare che una persona di 81 anni sia arrestata e nel contempo intervenire da un punto di vista normativo su una materia cosi' delicata quale la detenzione di persone cosi' anziane «per evitare che possano accadere tali situazioni per motivi di chiara evidenza umanitaria».