BUONE AZIONI

Giulianova, a Hera Comm il 100% di Julia Servizi Più

5 Stelle protestano: «ha vinto la società vicina al Pd»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

377

Giulianova, a Hera Comm il 100% di Julia Servizi Più

GIULIANOVA. Il Gruppo Hera consolida la propria presenza in Abruzzo dopo la gara per l’acquisizione del 100% di Julia Servizi Più, società di vendita gas ed energia elettrica detenuta al 100% dal Comune di Giulianova.

Julia Servizi Più, che ha conseguito nel 2014 ricavi per oltre 7,3 milioni di euro, conta circa 14.700 clienti distribuiti sul territorio comunale e nella provincia di Teramo.

I clienti di Julia Servizi passeranno dunque ai servizi e alle offerte sviluppate dal Gruppo Hera nella gestione di oltre 2,1 milioni di clienti. Il prezzo di aggiudicazione, pari a 5,387 milioni di euro, è stato formulato sulla base della situazione economica, nonché della situazione finanziaria e delle riserve di patrimonio netto di Julia Servizi Più.

«Ebbene – commenta soddisfatto il sindaco Francesco Mastromauro – l’offerta presentata dalla Heracomm di Imola, società di vendita del gruppo Heracomm, è di 5.387.013 euro, quindi oltre le migliori prospettive in quanto si tratta di 850 mila euro in più rispetto al prezzo fissato a base d’asta. Vengono così smentiti tutti coloro che hanno disegnato scenari a tinte fosche sostenendo che non sarebbe stata un’offerta vantaggiosa. A questo punto, esprimendo la mia soddisfazione per l’esito assolutamente positivo, ritengo opportuno rammentare le condizioni che insieme con la maggioranza ho voluto fossero inserite nel bando, e che ovviamente dovranno essere rispettate dalla società acquirente. Non solo – prosegue il sindaco – la salvaguardia dei posti di lavoro, mantenendo perciò in servizio gli operatori che attualmente lavorano nella Julia Servizi, ma anche il mantenimento della sede a Giulianova».

Verranno mantenuti gli sportelli sul territorio affiancati da nuovi canali di contatto.

Hera Comm è la società di vendita del Gruppo Hera controllata al 100% da Hera S.p.A. e opera su tutto il territorio nazionale; in Abruzzo e nelle Marche, ove è presente anche tramite Hera Comm Marche e Fucino Gas, vende gas a oltre 130.000 clienti ed energia elettrica a oltre 50.000 clienti.

«Per il Gruppo Hera l’acquisizione di Julia Servizi è un risultato importante nel percorso di sviluppo teso a estendere la propria presenza sul mercato libero di gas ed energia elettrica nelle regioni adriatiche, area di storico insediamento», spiega Cristian Fabbri, Amministratore Delegato di Hera Comm.

«HA VINTO LA SOCIETA’ VICINA AL PD»

«Come ampiamente previsto», denuncia il Movimento 5 Stelle, «la Julia servizi è stata acquistata da una ditta di Bologna chiaramente vicina al Partito democratico, ossia la Hera Comm. Mastromauro, supportato dal Pd e dalla sua maggioranza ha voluto far credere che la vendita fosse inevitabile, non ritirando il bando d’asta anche se è in corso il cambio della normativa sulla partecipate. Una partecipata da sempre in utile, che fornisce gas ai Giuliesi, viene di fatto svenduta attraverso un’ asta a cui ha partecipato un solo offerente, ossia la Hera. Il bando stesso permetteva la vendita anche in caso di offerente unico. Mastromauro ha tirato diritto senza prestare ascolto alle nostre obiezioni, né a quelle delle altre forze di opposizione. Arriveranno dunque oltre 5 milioni di euro, ma state certi che vigileremo su come verranno spesi».