URBANISTICA

Arena 4 Palme, il Comune preme per il project financing

Costruzione gratis in cambio della gestione dei parcheggi

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

88

Arena 4 Palme, il Comune preme per il project financing

 

ROSETO. Acquisto e ammodernamento dell’area relativa all’Arena 4 Palme, acquisto e riqualificazione dei parcheggi nell’area centrale delle Ferrovie adiacenti alla stazione, riqualificazione delle aree verdi ed a parcheggio esistenti su tutto il lungomare Celommi, riqualificazione delle aree verdi e a parcheggio in via Marina e via Marco Aurelio oltre alla riqualificazione della pineta centrale di Roseto degli Abruzzi. «Tutto questo a costo zero per la collettività».

Sono queste le opere, che ammontano ad oltre quattro milioni di euro, previste nella proposta di project financing presentata ieri al Comune di Roseto degli Abruzzi da Dimensione Solare s.r.l. con sede in Notaresco, società del gruppo Ponzio. Il project financing è una delle modalità di realizzazione di opere pubbliche che prevede il coinvolgimento dei privati anche nelle attività di finanziamento, realizzazione e gestione delle infrastrutture e di servizi di utilità pubblica. Si tratta di uno strumento innovativo che, grazie al coinvolgimento del settore privato, ha permesso a molti comuni di incrementare la dotazione infrastrutturale del proprio territorio riducendo l’onere a carico della finanza pubblica.

 

La proposta progettuale presentata prevede, inoltre, l’affidamento in concessione relativo al monitoraggio dei parametri ambientali urbani, la gestione delle aree di parcheggio a pagamento su aree comunali con riqualificazione delle stesse mediante l’utilizzo di tecnologie innovative e relativo servizio di accertamento delle violazioni alla sosta con l’impiego di ausiliari del traffico.

 

«Si tratta certamente di un intervento che può essere estremamente significativo per le esigenze della città», spiegano dal Comune, «visto che punta alla riqualificazione della parte più importante di Roseto come è quella rappresentata dall’Arena 4 Palme, dalla zona centrale, dal lungomare e dalla pineta. Considerando che l’iniziativa viene proposta in un momento congiunturale così difficile, evidentemente la città è migliorata in questi ultimi anni tornando ad attirare gli interessi di imprenditori che vogliono investire a Roseto degli Abruzzi. Tutto ciò anche grazie alla politica fatta in tal senso dall’attuale Amministrazione Comunale e rappresenta il segno di un’ulteriore conferma della concretizzazione dei propositi di cambiamento».

 

Il project financing della società Dimensione Solare s.r.l., che sarà valutato e discusso dall’attuale maggioranza che governa la città, è comunque una proposta che, se accolta, sarà oggetto di gara d’appalto di evidenza pubblica aperta a tutti coloro che vorranno partecipare. Ed anche in questo senso le procedure che saranno eventualmente attivate garantiranno la massima trasparenza e partecipazione.

 

«L’acquisizione dell’Arena 4 Palme, che verrà fatta dal Comune con fondi dei privati così come previsto anche per l’area a parcheggio adiacente la stazione, e il suo restyling», spiega la maggioranza, «potrebbero significare tanto per Roseto degli Abruzzi e diventare, dopo l’avvenuto ammodernamento, il vero e proprio centro d’interesse ludico-sportivo finalmente di proprietà della città che da tanto tempo si sperava di poter avere. La proposta di riqualificazione delle aree verdi e a parcheggio esistenti sul lungomare, in Via Marina e Via Marco Aurelio e nell’area centrale adiacente alla stazione ferroviaria, che verrebbero realizzate in prato strutturale permeabile, prevede la realizzazione di numerosi nuovi parcheggi aumentando la dotazione di strutture estremamente importanti per la qualità urbana, l’economia e l’immagine della città».

 

Dal punto di vista finanziario queste opere verrebbero acquistate e realizzate a costo zero per i rosetani. Infatti «la proposta prevede che», conclude la nota del Comune, «la società che si aggiudicherà l’appalto dopo l’espletamento della gara europea otterrà, per un certo numero di anni, la gestione dei parcheggi a pagamento che si creerebbero, oltre ad una parte di quelli già esistenti che verrebbero destinati a questo nuovo servizio. Potrebbe essere un altro modo per andare incontro alle più volte manifestate esigenze dei commercianti, degli operatori turistici e degli stessi cittadini che potrebbero trovare così più facilmente aree di sosta oltre che evitare di essere vessati, come accadeva in passato, dal supplizio delle multe».