FANTASIA E COLORI

Montesilvano ‘cede’ muri, bus e cassonetti ai writers

Potranno esprimere la loro creatività realizzando opere

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

109

Montesilvano ‘cede’ muri, bus e cassonetti ai writers

MONTESILVANO. Il Comune di Montesilvano aderisce alla convenzione per la costituzione dell'Ufficio Associato Interprovinciale per la Prevenzione e la risoluzione delle patologie del rapporto di lavoro del personale dipendente.

Lo ha deciso, all'unanimità dei presenti, il Consiglio Comunale nella seduta odierna. Con la deliberazione, il Comune di Montesilvano entra in un'associazione che unisce circa 80 Enti, dei quali il Comune di Cesena è capofila.

Con l'adesione, «il Comune - ha spiegato il consigliere Adriano Tocco - si avvarrà della consulenza e del supporto dell'ufficio per la gestione dei procedimenti disciplinari e relativo contenzioso, e per la redazione di atti e provvedimenti in materia di personale».

L'assise ha inoltre approvato, sempre all'unanimità, il regolamento comunale sulla Street Art, finalizzato alla gestione degli spazi murari della città da destinare ai writers. Il regolamento, illustrato dal consigliere Alessandro Pompei individua aree, muri di edifici, recinzioni, mezzi di trasporto, cassonetti o altri spazi da affidare agli urban street artists che potranno esprimere la loro creatività realizzando opere su tali spazi.

Le aree verranno indicate dal settore urbanistica, che redigerà un elenco che verrà poi approvato dalla Giunta. Anche i privati potranno mettere a disposizione della street art i loro spazi. La Giunta individuerà inoltre i muri palestra ossia spazi che verranno affidati a tutti coloro che vorranno avvicinarsi all'arte di strada, che saranno preventivamente autorizzati. «Si tratta di un’iniziativa - afferma Pompei - che consentirà di dare un'immagine nuova e artistica alla città di Montesilvano, legittimando l'arte dei writers e utilizzandola per riqualificare soprattutto le aree degradate e preservare e garantire il decoro urbano del nostro territorio».

Il regolamento istituisce anche una commissione valutatrice, che assegnerà le aree e che valuterà la qualità artistica delle opere, composta dal sindaco o da un suo delegato, dai dirigenti dei settori Amministrativo e Urbanistica, da un consigliere rappresentante della maggioranza, e da uno della opposizione, e dall'assessore alla Cultura.