NUMERI

«La Regione Abruzzo ha solo 7 auto blu e non 134»

Balducci smentisce un articolo di Repubblica

Redazione Pdn

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

525

«La Regione Abruzzo ha solo 7 auto blu e non 134»

ABRUZZO. Le auto blu a disposizione della Giunta regionale abruzzese sono 7 e non 134 come affermato da Repubblica.it».

Arriva da Alberto Balducci, vicecapogruppo del PD in Consiglio regionale, la precisazione ad un articolo pubblicato ieri dal quotidiano on line e ripreso oggi anche da alcuni telegiornali nazionali che hanno regalato così all’Abruzzo una virtuale ‘targa’ di spreconi.

Tra i tanti sprechi regionali sono andati a pizzicare proprio quello fasullo.

«Alla voce delle Regioni e Province autonome, ad esempio», scriveva Repubblica, «spuntano le 134 auto di proprietà della giunta abruzzese, 130 delle quali a titolo di possesso (4 con autista), che svettano rispetto alle 47 della Lombardia. A Pescara e dintorni, in sostanza, si concentra il 12% del parco auto complessivo di tutte le giunte regionali».

Ma come detto Balducci smentisce su tutta la linea.

Il dato di 134 veicoli – spiega Balducci – è riferito al totale delle autovetture possedute dalla Regione: per la maggior parte si tratta di macchine di piccola o media cilindrata, con una vita media di 5 anni e centomila km di percorrenza, alcune delle quali prese dalle comunità montane e dalle società partecipate ormai chiuse; di blu non hanno neanche il colore.

«E’ da 18 mesi che l’amministrazione non acquista mezzi e, anzi, li sta vendendo o rottamando», sottolinea ancora Balducci.

Il consigliere entra poi nel dettaglio: «Le autovetture inserite dalla Regione Abruzzo nel censimento annuale del Dipartimento della Funzione Pubblica sono appunto 134, così suddivise: 7 sono adibite ad uso esclusivo degli amministratori della Giunta regionale (le cosiddette auto blu, una per ciascun componente della Giunta); 10 sono utilizzate esclusivamente per attività di Protezione Civile; 68 sono in uso ai vari Dipartimenti (45 della Giunta Regionale + 23 gestite direttamente dall’Agricoltura per i progetti europei); 15 sono in procinto di essere vendute, con gara di alienazione già in essere; per altre 34 il Servizio gestione Beni Mobili, Servizi e Acquisti ha individuato come obiettivo del 2016 l’ulteriore procedura di riduzione per alienazione o rottamazione».

Lo scorso anno il parco auto delle pubbliche amministrazioni si è ridotto di circa un terzo passando da 66.619 del 2014 a 21.769 del 2015, come ha evidenziato ieri il ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione, Marianna Madia, in commissione Affari Costituzionali della Camera.

Lo scorso anno c'è stato un dimezzamento delle autovetture in uso alle amministrazioni centrali dello Stato - ovvero Presidenza del consiglio, ministeri, avvocatura dello Stato e organi di rilevanza costituzionale (Csm, Corte dei Conti, Consiglio di Stato)  - che sono scese da 567 del 2014 a 274 del 2015. In particolare le auto blu con autista dei ministeri si sono ridotte di circa due terzi scendendo da 159 del 2014 a 59 del 2015. Il dato è reale perché la percentuale di risposta è stata del 100%.