RICOSTRUZIONE

Iniziata la demolizione della vecchia scuola di Montereale.

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

38

Iniziata la demolizione della vecchia scuola di Montereale.

MONTEREALE. E' partita nei giorni scorsi la demolizione della vecchia scuola secondaria di primo grado di Montereale, contestualmente, è stato pianificato da parte dell'Ufficio speciale dei comuni del cratere (Usrc) e della stessa Amministrazione comunale, il percorso per la realizzazione del nuovo edificio scolastico che sarà pronto, come spiega il sindaco, Massimiliano Giorgi, per l'inizio del prossimo anno scolastico. Nella nuova scuola oltre alla secondaria di primo grado, troverà spazio la primaria, la cui sede è stata già demolita.

L'intervento fa parte del Piano “Scuole Abruzzo – Il Futuro in Sicurezza”, finalizzato alla riparazione, ricostruzione e messa in sicurezza del patrimonio scolastico danneggiato dagli eventi sismici del 6 aprile 2009, approvato dall'Usrc: il finanziamento è di 1.919.033,47 euro.

Il nuovo edificio scolastico oltre ad essere sismicamente sicuro sarà in linea con i moderni criteri di sostenibilità ed accessibilità: prevista anche la costruzione di una nuova palestra, oggetto dell’offerta tecnica migliorativa da parte dell’impresa in fase di gara.

«Stiamo facendo l'assegnazione provvisoria dei lavori – continua Giorgi - Ci vorranno all'incirca tre mesi per la conclusione dell'iter con l'assegnazione definitiva e la posa della prima pietra, salvo eventuali ricorsi. La scuola elementare è già stata abbattuta - prosegue - Abbiamo deciso di fare un unico stabile per un risparmio di costi. L'edificio è all'avanguardia e a risparmio energetico. Inoltre, lo abbiamo voluto realizzare con le identiche caratteristiche di un edificio di protezione civile, adottando i massimi criteri di sicurezza. In questo modo, in caso di eventuali calamità, sarà l'unico edificio di coordinamento della alta valle dell'Aterno e potrà prestarsi a qualsiasi tipo di esigenza».

Il sindaco sottolinea la collaborazione costante e preziosa tra Comune e Usrc: «L'Ufficio ha delle professionalità eccellenti e sempre disponibili che ci hanno affiancato passo dopo passo fin dalle prime battute, con una grande operatività e dedizione».

 L’ingegnere Alessia Placidi e l’architetto Alessia D’Annunzio, rispettivamente responsabile del settore edilizia scolastica e funzionario istruttore, spiegano che è stato fatto un ulteriore passo in avanti, «un nuovo cantiere per un’altra scuola sicura che sorgerà presto nel cratere sismico».

Il settore dell’Edilizia scolastica dell’Usrc ha approvato altre il 50% degli interventi di messa in sicurezza degli edifici scolastici previsti dal Piano con un numero di cantieri sempre più alto.