NEL PIATTO

I Nas chiudono un panificio, una pizzeria. Carne sospetta in fast food

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1962

I Nas chiudono un panificio, una pizzeria. Carne sospetta in fast food

 PESCARA. Sospensione immediata dell'attività per un panificio di Pescara e per una pizzeria di Teramo in cui sono state riscontrate carenze igienico-sanitarie e 50 chilogrammi di carne priva di tracciabilità sottoposti a sequestro in un fast food dell'Aquila: è il bilancio di una serie di controlli eseguiti dai Carabinieri del Nas di Pescara in attività commerciali e locali abruzzesi.

In particolare, all'Aquila, i militari del Nas, in collaborazione con i Carabinieri della locale Compagnia, hanno trovato in un fast food per la vendita di kebab della carne priva di tracciabilità che, tra l'altro, era stata ricongelata in violazione delle normative igienico-sanitarie.

 Con il servizio veterinario della Asl è scattato il sequestro, ai fini della distruzione immediata, oltre a sanzioni amministrative nei confronti dell'esercente. A Pescara il personale del Servizio Igiene degli alimenti e della nutrizione (Sian) della Asl ha disposto la sospensione immediata dell'attività di un panificio del centro: nonostante l'aspetto esterno del negozio, elegante ed invitante, i Carabinieri del Nas all'interno del laboratorio per la panificazione hanno accertato la presenza di pareti ricoperte da umidità e muffa, di piani di lavoro sporchi e di frigoriferi invasi dalla muffa. Sospensione dell'attività anche per una pizzeria al taglio di Teramo: i militari hanno accertato la presenza di piani di lavoro, teglie e frigoriferi sporchi, con presenza di muffa e ruggine; più in generale i locali non erano idonei dal punto di vista igienico. Sia nel panificio che nella pizzeria sottoposti a chiusura fino al ripristino delle adeguate condizioni igienico-sanitarie venivano venduti prodotti ai bambini delle scuole che si trovano nei pressi delle attività.