EMERGENZA MALTEMPO

Maltempo: adesso l’Abruzzo conta i danni, oltre 100 interventi

Due morti per alluvione di ieri. Nella notte evacuati anziani

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

207

 Maltempo: adesso l’Abruzzo conta i danni, oltre 100 interventi

 

ABRUZZO. L'Abruzzo conta i danni il giorno dopo l'alluvione che ha colpito la Marsica e che ha fatto due morti nell'Aquilano, una donna di 51 anni, Adonia Sabatini, travolta dal crollo del muro di contenimento della sua casa a Civitella Roveto, e un 67enne di Tagliacozzo, Giovanni Tolli, trovato morto nella sua cantina allagata, e un ferito di 25 anni.

 Sabatini stava cercando di liberare l’accesso alla sua abitazione da fango e detriti quando rimasta schiacciata dal muro di contenimento che non ha retto alla bomba d’acqua che ha messo in ginocchio la Marsica e la Valle Roveto.

 Tolli, invece, è morto per infarto  ed è stato trovato senza vita nella cantina allagata della sua abitazione nel centro del borgo. La causa del decesso è stata accertata dal medico legale che ha effettuato la ricognizione cadaverica. Nella serata di ieri si era diffusa la notizia che l'uomo fosse deceduto per una scarica elettrica favorita dall'ambiente saturo di umidità, ma in realtà l'uomo, cardiopatico, per lo sforzo compiuto nel tentativo di arginare la penetrazione dell'acqua nella sua abitazione ha perso la vita. La salma è stata già messa a disposizione dei familiari per le esequie.

E sono oltre cento le situazioni di emergenza che hanno visto l' intervento dei Vigili del fuoco, soprattutto nella Valle Roveto. Qui, nella notte, sono state evacuate abitazioni allagate dallo straripamento del Liri e di case rimaste isolate e senza energia elettrica. In particolare sono stati trasportati al sicuro anziani, disabili e bambini.

Solo dopo l'intervento dei tecnici dell'Enel, che con l'ausilio di gruppi elettrogeni hanno ripristinato l'erogazione di energia elettrica, diversi cittadini sono stati ricondotti nelle proprie abitazioni. Nella massiccia opera di soccorso sono stati impegnati anche gli agenti del corpo forestale dello stato, carabinieri, polizia, protezione civile e vigili del fuoco provenienti da altre città. Rimane critica la situazione in valle Roveto mentre è leggermente migliorata nella zona del Fucino.

Questa mattina scuole chiuse, per le ordinanze di chiusure emesse dai sindaci, a Carsoli e in alcuni comuni della Valle Roveto. Il sindaco di Civitella Roveto ha dichiarato per oggi il lutto cittadino per la scomparsa di Adonia Sabatini.

In arrivo, però, sul fronte meteo un leggero miglioramento. Secondo 3bmeteo il peggioramento sfila verso Est, anche se il tempo sull'Italia continua a mantenersi molto incerto, per la presenza di una circolazione depressionaria in quota al Nord. Sul Medio Adriatico si assisterà ad un parziale miglioramento, con ampie aperture dal pomeriggio specie sui settori orientali. Al mattino nubi più irregolari con qualche residuo piovasco sull'Abruzzo più occidentale e localmente sulle medio-basse Marche. Temperature in lieve rialzo. Venti mediamente occidentali, anche in quota, moderati su Urbinate e Pesarese. Mari molto mossi al largo.

Nuova fase piovosa sul Medio Adriatico, per l'insistenza delle umide correnti atlantiche, che a più riprese rinnoveranno piogge e rovesci sparsi, anche a sfondo temporalesco. Più colpiti saranno i settori interni e le Marche. Tra giovedì e sabato il tempo tenderà a mostrarsi migliore, con generale soleggiamento ma temperature in calo per l'arrivo di aria più fredda in quota; non esclusi locali temporali o acquazzoni venerdì pomeriggio. Nuovo possibile peggioramento tra domenica sera e lunedì sul comparto marchigiano.