ECCELLENZE

Un abruzzese sul podio delle Olimpiadi Italiane di Informatica

Primo posto per Andrea Ciprietti di Giulianova

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

325

Un abruzzese sul podio delle Olimpiadi Italiane di Informatica

ABRUZZO. Prestigiosa vittoria di un giovane studente abruzzese, per la precisione di Giulianova, alle ultime Olimpiadi Italiane di Informatica tenutesi a Castiglione de' Pepoli (Bologna) dal 17 al 19 settembre scorso.

Andrea Ciprietti si è classificato al primo posto ottenendo il massimo punteggio possibile. In virtù della vittoria ottenuta, Andrea Ciprietti è stato premiato con una medaglia d’oro ed entrerà a far parte del gruppo nell’ambito del quale saranno scelti i componenti della rappresentativa italiana per le Olimpiadi Internazionali di Informatica che si svolgeranno in Russia nel 2016.

La compagine regionale era composta non da un solo studente bensì da tre: Andrea Ciprietti e Eros Fanì, del Liceo Scientifico "Curie" di Giulianova, e Alessio Faieta dell'IIS "Alessandrini" di Montesilvano a raccogliere l'eredità di William di Luigi, Marco Natuzzi e Antonio di Bello, altri campioni olimpici nelle precedenti edizioni.

Le Olimpiadi Italiane di Informatica sono una competizione, organizzata da MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) ed AICA (Associazione Italiana per l’Informatica ed il Calcolo Automatico) nell’ambito del programma nazionale di promozione delle eccellenze definito dal MIUR tramite il D.M. 615 del 8 agosto 2014.

Ogni anno partecipano più di 10.000 studenti di tutta Italia, che si cimentano nella risoluzione di problemi di elevata difficoltà e che mettono alla prova le loro capacità di ragionamento logico-matematico nonché le loro competenze tecniche sulla programmazione algoritmica.

Il Dipartimento di Ingegneria e Scienze dell’Informazione e Matematica dell’Università dell’Aquila (DISIM) collabora da alcuni anni alla formazione dei giovani atleti abruzzesi offrendo la consulenza scientifica del professor Luca Forlizzi negli allenamenti organizzati dalla professoressa Rossana D’Ignazio dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Volta” di Pescara.

L’edizione 2014/2015, ha fatto registrare risultati particolarmente lusinghieri per gli studenti abruzzesi.

L'evento assume particolare significato in quanto costituisce occasione per far emergere e valorizzare le "eccellenze" esistenti nella scuola italiana, con positiva ricaduta sull'intero sistema educativo. A maggior ragione, se si considera che le discipline scientifiche hanno un valore strategico sia per lo sviluppo della ricerca scientifica e tecnologica sia per la formazione culturale e professionale dei giovani. Inoltre, attraverso iniziative come le Olimpiadi di Informatica si creano le precondizioni per preparare gli studenti al lavoro ed agli ulteriori livelli di studio e ricerca.