TRADIZIONI

Torna la transumanza sulle vie degli antichi pastori

La provincia di Chieti interessata dal 2 al 5 ottobre. Oggi tappa Chieti-Vacri

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

319

Torna la transumanza sulle vie degli antichi pastori

CHIETI. La Camera di Commercio di Chieti accoglie il cammino sul Tratturo Magno in forza dell’iniziativa di promozione Le Vie dei Tratturi.  Di recente anche l'Unesco ha ricevuto la richiesta di riconoscimento delle "Vie e Civiltà" della Transumanza, su iniziativa dei GAL, a patrimonio immateriale, con chiari, possibili benefici per tutti i territori che mantengono i segni, materiali e storici, dell'antica transumanza. 

Questo il programma: il 2 ottobre, a Chieti, superato il ponte delle Fascine, i camminatori transiteranno con un gregge di pecore nel vivaio regionale di Santa Filomena aperto al pubblico per l’occasione dalla Regione Abruzzo. Arrivo presso la Chiesa di Santa Filomena, con la benedizione del gregge e sosta al vicino Circolo Ippico Abruzzese “Cavallino Bianco”. Al passaggio al vivaio saranno presenti Dino Pepe, assessore regionale alle Politiche Agricole e Cicloturismo, e Carla Di Biase assessore alle attività produttive del Comune di Chieti. 

Nel pomeriggio il cammino prosegue verso Bucchianico con arrivo a Vacri, dove il pomeriggio, presso l’antica fornace, si svolgerà una festa di accoglienza cui parteciperanno il sindaco e le comunità della Valle del Foro. La sera, a Vacri paese, si terrà una conferenza su Ercole Curino e San Michele Arcangelo, sulle vie dei tratturi e della transumanza a cura di Angela Rossi, docente di storia dell’arte e direttrice artistica del Comitato Le Donne degli Angeli. 
Con la quinta tappa di sabato 3 ottobre, il cammino ha il tradizionale incontro con i sindaci, le comunità locali e gli operatori di Giuliano Teatino, Canosa Sannita, Arielli e Poggiofiorito. Nel pomeriggio l’arrivo a Lanciano località Santa Liberata, con i pifferari ad accogliere i camminatori già carichi dei 150 km percorsi. La sera, con l’organizzazione dell’Associazione Nuova Gutemberg di Lanciano ed altre associazioni frentane, il borgo di Lancianovecchia accoglierà i transumanti. Domenica 4 ottobre, per la sesta tappa, partenza da Lanciano, pranzo a Torino di Sangro, nel pomeriggio, l’arrivo al mare di Casalbordino, per una festa sulla spiaggia, e poi subito direzione Vasto, località San Lorenzo.
Nella settima tappa, lunedì 5 ottobre, transito per San Salvo con finale di tappa a Petacciato, nel vicino Molise. L’8 ottobre l’arrivo a Foggia, antico crocevia del sistema tratturale del Mezzogiorno.