TARTASSATI

Tari 2015, a Montesilvano proroga di 15 giorni per la prima rata

Non sono previste sanzioni

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

126

MONTESILVANO

MONTESILVANO. «Per consentire la verifica delle posizioni contestate da alcuni cittadini, la scadenza della prima rata della Tari è stata prorogata di 15 giorni, senza sanzioni».

 Lo dice l’assessore ai tributi Caterina Verrigni. «In questi giorni stiamo inviando gli avvisi a tutti i contribuenti di Montesilvano, relativi alla Tari 2015. Per la prima volta il servizio di riscossione viene gestito internamente al Comune e non demandato ad un agente di riscossione esterna. Gli avvisi sono stati inviati attingendo ai data base della Soget, che sino allo scorso anno gestiva il servizio, la quale tuttavia potrebbe non aver aggiornato alcune modifiche recenti. Ciò ha generato l’invio di alcuni avvisi di pagamento non esatti, soprattutto in casi in cui i cittadini hanno apportato modifiche relative alle loro abitazioni o al loro nucleo familiare, nel 2015. I nostri uffici stanno dunque ricevendo i cittadini al fine di modificare i dati e procedere al nuovo calcolo del tributo».  

«L’introduzione del nuovo sistema di riscossione, frutto di una deliberazione di Consiglio, genererà un risparmio per le casse comunali di 260.000 euro pari all’aggio dell’agente di riscossione – ricorda ancora la Verrigni -  e al tempo stesso consentirà all’Ente di verificare in tempo reale la situazione debitoria del singolo utente, e dunque di gestire al meglio la lotta all’evasione».  

Ogni cittadino provvederà al pagamento non più tramite bollettino postale, bensì tramite F24.  I contribuenti stanno ricevendo a casa 5 modelli F24, uno per rata mensile ed uno cumulativo per chi volesse pagare tutto in un’unica soluzione.

«Al fine di poter correggere i possibili errori – dice ancora la Verrigni -  che possono verificarsi in un passaggio epocale come quello della gestione diretta della riscossione dei tributi, la nostra Amministrazione ha deciso che è possibile pagare la prima rata entro il 15 ottobre, senza l’applicazione di ulteriori oneri. Per chi non avesse ricevuto ancora l’avviso di pagamento a casa può rivolgersi direttamente all’Ufficio Tributi che provvederà a stampare seduta stante il modello di pagamento.  Come spesso accade il pagamento dei Tributi è una fase delicata, che quest’anno stiamo gestendo con la massima attenzione, chiedendo la collaborazione di tutti i cittadini con gli uffici comunali. La gestione diretta -  conclude l’assessore – ci consentirà nel tempo di raggiungere risultati importanti».