FESTA LINEARE

Pescara, il 18 luglio la Notte Bianca: 10 km di riviera chiusi al traffico

Musica, concerti (Raf e Karima), stand gastronomici e giochi per i bambini

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1168

Pescara, il 18 luglio la Notte Bianca: 10 km di riviera chiusi al traffico

PESCARA. Si svolgerà sabato 18 luglio la prima Notte Bianca del Mediterraneo con la chiusura di tutta la riviera cittadina dai confini di Montesilvano a quelli di Francavilla al Mare, circa 10 km di estensione.

 «Pescara avrà una straordinaria piazza “lineare” per una notte – così il sindaco Marco Alessandrini – oltre ad un altrettanto straordinario evento che in Abruzzo non ha ancora avuto precedenti. Ci stiamo adoperando per affrontare tutti i complessi aspetti organizzativi già da tempo, con il supporto degli uffici comunali e di tutti i soggetti che coadiuvano l’azione amministrativa, perché vogliamo che questa Notte del Mediterraneo rappresenti un’occasione per tutti. L’idea che ci ha mosso è che sia una notte da vivere divertendosi e scegliendo come e dove farlo, data l’offerta varia che animerà tutta la riviera. Speriamo che offra alla nostra città il respiro che le serve per riprendersi dalla crisi e per candidarsi ad un ruolo di proposta e anche di tendenza che può avere a livello nazionale sull’intrattenimento ma anche sulla proposta culturale che si sta rivelando di qualità anche in questa congiuntura. L’invito è a partecipare, nel vero e proprio senso della parola, rendendosi parte della buona risuscita dell’evento».
«Stabilimenti in fermento, negozi aperti non solo sulla Riviera, alla Notte aderiscono infatti sia Confcommercio che Confesercenti e la prima uscita pubblica dei Giochi del Mediterraneo sulla Spiaggia. Un’occasione per la città e per la sua vocazione turistica – sottolinea l’assessore ai Grandi Eventi Giacomo Cuzzi – Museo del Mare, Vittoria Colonna e Aurum resteranno aperti e animati». 

L’ORGANIZZAZIONE E IL PROGETTO

 «Siamo al lavoro da mesi con incontri e confronti fitti perché tutto vada nel migliore dei modi», ha spiegato l’assessore Cuzzi.

«La Notte coinvolgerà i nostri quasi 10 km di Riviera per la prima volta nella storia della città. E’ una grande scommessa, come lo è stato anche il Festival dello street food in corso sulla riviera sud fino a domenica. Ci abbiamo creduto perché segnerà sicuramente una svolta in favore dell'attrattività turistica della città, aspettiamo decine di migliaia di persone. Come detto abbiamo fatto diverse riunioni con le associazioni di categoria e da settembre ci rimetteremo al lavoro perché Pescara sia a capo di un coordinamento di Comuni del Pescarese e di città rivierasche affinché si possa costruire già dall’anno prossimo una Notte Bianca in sinergia, la più grande e bella d’Italia». 

GLI SPETTACOLI

E’ stato stilato un programma che ha diverse piazze da sud a nord, sono 11 in tutto dal Villaggio Alcyone fino alla Rotonda delle Naiadi con spettacoli che non si cannibalizzeranno. 

A Villaggio Alcyone ci sarà l’area bambini, sport e natura; Piazza Le Laudi sarà l’epicentro della moda, del cooking e musica; al Teatro d’Annunzio ci sarà lo spettacolo di Pescara Jazz; presso l’area della Meridiana  l’anteprima del Festival anni ’50 che si farà al Marina dal 24 al 27 luglio “Wanna be Americano”; salendo verso Borgo Marino ci sarà una zona di mercatini e di assaggi marini; presso l’area ex Cofa uno spazio di musica elettronica a cura di ZU::BAR, Qube e Tipografia; alla Madonnina (Arena del Mare) si impianterà villaggio di Radio 105 con il concerto gratuito di Raf a partire dalle ore 23; lo Stadio del Mare sarà la piazza dedicata ai Giochi del Mediterraneo sulla spiaggia con attività e l’esibizione di Karima; al Museo Colonna arte, cultura e spettacoli teatrali; presso la Spiaggia libera (ex è nata una stella) musica con i Mariachi; a Largo Paolucci torna l’intrattenimento di Balkan Express, un villaggio dove si potrà ballare e fare sport con i Dj set di Cocoricò, Papete Beach e DJ Fargetta e per finire alla Lampara l’evento clou sarà l’esibizione di Beto, con Musica Brasiliana e cena in piazza. 

«L’evento è davvero unico per la città – aggiunge l’assessore Enzo Del Vecchio - e stiamo cercando di affrontare tutti gli aspetti, dalla chiusura della Riviera alle strade collaterali, ai collegamenti alternativi, perché riesca al meglio. Siamo ottimisti. Chiuderemo la Riviera intorno alle ore 19 di sabato 18, lo faremo cercando di arrecare il minimo disagio a chi risiede e a chi vi transita, ma per liberarla dal momento della chiusura in poi inviteremo tutti coloro che hanno parcheggiato con almeno 48 ore di preavviso. Sarà la più grande Notte Bianca d’Abruzzo per estensione, per renderla anche sostenibile avremo un'organizzazione in termini di Polizia Municipale, Steward e volontari mai avuta in precedenza. Dobbiamo chiudere 33 strade, oltre l’asse principale, ovvero tutte quelle che sboccano sulla riviera. Non ci era mai capitato: questo significa almeno 100 uomini di presidio. I varchi più importanti andranno saranno affidato alla Polizia Municipale. Per l'occasione abbiamo dovuto anche recuperare un certo numero di transenne perché domenica 19 abbiamo anche il Trofeo Matteotti e quindi toccherà fare ulteriori sforzi straordinari perché riesca anche quello. Con Attiva si è organizzata anche la raccolta prima, durante e dopo, l’evento, questo specie nel tratto comune con il Trofeo Matteotti. Siamo alla ricerca di minibus navetta per agevolare gli spostamenti, nei prossimi giorni perfezioneremo tutti gli altri aspetti».

PESCARA 2015
 «“Il 18 luglio avremo l'ultima visita tecnica del Comitato Internazionale dei Giochi – esordisce Guglielmo Petrosino Direttore del Comitato Pescara 2015 – La Notte bianca del Mediterraneo sarà di fatto la prima uscita pubblica dei Giochi sulla Spiaggia Pescara 2015. La animeremo già dal mattino presso lo Stadio del Mare che sarà la nostra piazzaforte con attività dedicate ai giovani e meno giovani. La serata invece prenderà vita alle 20, con la sfilata delle 25 bandiere dei Paesi che aderiscono e a seguire si suonerà per la prima volta l'inno ufficiale dei Giochi. Abbiamo invitato a partecipare sia soggetti dello sport che dell’organizzazione, il Presidente Addadì in primis che faranno da speciali testimonial di questa anteprima. Presenteremo lo spot ufficiale e la Mascotte, di Pescara 2015, oltre alle divise dei volontari realizzate attraverso la sponsorizzazione di un'azienda pescarese. Un evento nell’evento con momenti protocollari ufficiali come l’estrazione per l'abbinamento delle squadre nei gironi del Beach Soccer e dell'Handball e si concluderà con il concerto di Karima, la cantante di origini anche algerine che si esibirà allo Stadio del Mare, simbolo di una mediterraneità che ci appartiene. Infine avremo anche dei video-cameo degli attori del film Lampedusa, Claudio Amendola e Carolina Crescentini che saluteranno i Giochi».
--