CHE SPETTACOLO

Presentato FestEstiva 2015, il cartellone eventi montesilvanese

50 mila euro di budget per tutta l’estate. M5S: «vuoto cosmico»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

277

Presentato FestEstiva 2015, il cartellone eventi montesilvanese

MONTESILVANO. E’ stato presentato ieri mattina dall’assessore agli eventi Ottavio De Martinis, FestEstiva 2015, il cartellone delle manifestazioni dell’estate montesilvanese.

50.000 euro il budget di cui 35.000€ per costi fissi (service, palchi ecc.) e solo 15.000 da impiegare direttamente negli eventi.

«Le risorse finanziarie a disposizione per le manifestazioni sono molto ridotte rispetto agli anni precedenti, tuttavia, ritenendo il turismo una risorsa essenziale del nostro territorio, abbiamo voluto predisporre una offerta di eventi fortemente variegata», ha spiegato De Martinis 

«Abbiamo cercato di coinvolgere commercianti e balneatori – ha aggiunto l’assessore al commercio Lucia D’Onofrio -. Tornano i consueti appuntamenti con le notti dedicate allo shopping e le fiere domenicali. Verranno confermati anche i mercatini, non solo nei luoghi storici, ma anche lungo la riviera soprattutto sull’isola pedonale».

Tra gli eventi in programma, oltre alle tradizionali feste popolari, a Montesilvano Colle tornerà la rassegna “Storie della Storia d’Abruzzo”, una serie di appuntamenti a cura di Camillo Chiarieri. 

A ferragosto, dal 14 al 16 agosto, il Teatro del Mare tornerà indietro negli anni ’20-30 e ’40 con il festival “Swing on the beach”, giunto alla sua quinta edizione. «Il nostro evento – ha detto Roberta Bevilacqua dell’associazione Abruzzo Swing Society – porterà a Montesilvano dj e band di portata internazionale. Nella tre giorni, organizzeremo stage di danza, spettacoli, allestiremo un vero villaggio dedicato alla cultura degli anni ’20-‘30 e ’40, e ovviamente spettacoli musicali e di ballo. Il tutto in perfetto stile vintage».

Sempre al Teatro del Mare si terrà il 29 agosto Montesilvano Fashion Lab, organizzato dall’associazione Pescara Loves Fashion. «L’evento – ha spiegato Arianna Di Iorio – sarà uno show che coinvolgerà negozi e stilisti indipendenti che presenteranno le loro collezioni autunno-inverno».

Dal 28 al 30 agosto, ad eccezione della giornata del 29, si terrà il Montesilvano Pop Rock Music Fest, un festival dedicato a cantanti e band emergenti. 
Corso Strasburgo si trasformerà nell’Isola dei Bambini, organizzata dall’associazione Amare Montesilvano.
Location ancora segreta, infine, per la Cena in Bianco – Unconventional dinner, un vero e proprio flash mob cenato che si terrà il 24 luglio. «Il format è ormai collaudato in tutta Italia e all’estero – ha ricordato Laura Di Gaetano, dell’Asd Spazio Danza- . Noi abbiamo scelto di proporlo in Abruzzo. In sostanza i partecipanti organizzeranno una cena total white. Ognuno porterà da casa tavoli, cavalletti e plance, sedie e sgabelli, vivande con cesti, cestini e borse frigo, tovaglia e tovaglioli rigorosamente in tessuto, piatti e stoviglie in ceramica, bicchieri di vetro o cristallo. Non saranno ammesse stoviglie di plastica e carta. I partecipanti, vestiti di bianco, cucineranno tutto a casa. L’evento si svolgerà nel rispetto delle 5 E, eleganza, estetica, educazione, etica ed ecologia». 

M5S: «IL VUOTO COSMICO» 

«L’amministrazione ha pensato di mascherare il nulla cosmico creando eventi in sinergia con le associazioni dislocate sul territorio e con la scuola di Musica Comunale», denuncia il Movimento 5 Stelle. «Sia le associazioni che la Scuola Civica daranno il loro apporto gratuitamente o con un simbolico rimborso spese. Se non fosse per le associazioni che organizzano eventi e sagre Montesilvano sarebbe sotto un riflettore spento. Passano le stagioni, gli anni e le amministrazioni ma l’unica cosa che Montesilvano avrà per sempre sono le “solite bancarelle" che ci accompagneranno per tutta questa (già possiamo dirlo) deludente stagione estiva».

I 5 Stelle fanno poi notare che tra i pochi sponsor che hanno dato un contributo agli eventi del Comune c’è una ditta di pompe funebri. «È proprio il caso di dirlo: Amen».