VERSO IL PROCESSO

Consulenze esterne Ecolan, sette indagati

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

767

Consulenze esterne Ecolan, sette indagati

LANCIANO. Avviso di chiusura delle indagini della procura di Lanciano nell'ambito dell'inchiesta sul presunto reato di concorso in abuso d'ufficio sulle consulenze esterne decise da Ecolan Spa, la società subentrata nel dicembre 2009 all'ex Consorzio Rifiuti di Lanciano.

Gli indagati sono sette: l'ex presidente del primo cda Gianpanfilo Tartaglia, i consiglieri Guerino Caporale, Sabatino Di Carlo, Riccardo Iurisci Di Deo, Orazio Martelli, il direttore generale Sandro Fantini e l'avvocato Marco Maria Di Domenico che avrebbe beneficiato degli incarichi di consulenza legale e di rappresentanza liquidati, come acconto, con 71.490 euro.

Il procuratore Francesco Menditto e il pm Anna Benigni contestano la circostanza che le consulenze siano state conferite in modo illegittimo, dal 2009 al 2012, in quanto avvenute in forma orale e non con l'obbligo di contratto scritto, con vantaggio patrimoniale per il legale.

Tartaglia dice «non abbiamo violato le norme».

 I magistrati si apprestano a firmare la richiesta di rinvio a giudizio al gip ritenendo di non dover formulare richiesta di archiviazione.

Sulle consulenze negli anni scorsi si è aperto un feroce dibattito tra centrodestra e centrosinistra che è culminato anche con alcuni dinieghi di accesso agli atti avanzato da alcuni sindaci del circondario e soci della società che si occupa di rifiuti.