TUNNEL SENZA USCITA

Variante 16. Galleria San Silvestro allagata (che novità!), chiusa al traffico

Le deviazioni sono segnalate sul posto

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2083

GALLERIA ANAS

 

 



PESCARA. Acqua in carreggiata, tanta, pericolo per il traffico. Per questo l’Anas ha comunicato che sulla strada statale 714 'Tangenziale di Pescara' e' provvisoriamente chiuso un tratto dal km 16,000 (svincolo Alento) al km 11,000 (innesto SS16), per l'allagamento della galleria San Silvestro.
Le deviazioni sono segnalate sul posto, sulla strada statale 16 "Adriatica" per i veicoli in direzione Foggia e verso lo svincolo di Alento, per i veicoli diretti a Pescara.

Il personale dell'Anas e' presente per ripristinare la circolazione il prima possibile.
Si tratta solo dell’ennesimo disagio che ha come protagoniste le gallerie tra Pescara e Francavilla che di fatto si allagano in ogni stagione e che sono state oggetto di infinite (e mai risolte) polemiche sulla loro costruzione e soprattutto sul loro utilizzo.
Si tratta di gallerie di fatto oggi “fuori legge” poiché non è più consentito costruire tunnel a doppio senso di marcia e che per diverse ragioni sono oggetto di continue e pericolose infiltrazioni di acqua.

Non semplice umidità ma veri e propri problemi di captazione delle falde acquifere interrotte dal tunnel di cemento che penetra lo strato di cemento e finisce in carreggiata creando detriti e pozzanghere che possono creare problemi di aderenza ai mezzi in transito.
Il problema principale sono proprio le infiltrazioni di acqua che si sono presentate fin da subito e quasi in contemporanea alla inaugurazione. Anzi secondo la Toto spa che ha vinto l’appalto per la costruzione la colpa sarebbe proprio di lavori male effettuati, non da loro, ma dalla ditta che ha avuto l’incarico di installare gli areatori.

Tra l’altro anche i deputati del M5S al riguardo avevano presentato una interrogazione proprio per far presente che i soldi necessari per i lavori (già spesi 3mln di euro) dovevano in realtà essere non a carico dell’Anas (pubblica) ma delle ditte esecutrici.
Così non è stato.

In passato ci sono state anche interrogazioni parlamentari (il senatore Razzi le ha definite «un pericolo pubblico» e ha chiesto l’intervento del Ministero) sul caso ed ormai non si contano più i lavori di manutenzione già effettuati, i più consistenti quelli da 2 milioni di euro alla fine del 2013. A nulla sono servite anche le parziali ammissioni di problemi da parte di Anas che infatti di recente ha speso milioni di euro per porvi rimedio.

Il fenomeno sembra essersi attuti ma non risolto nella galleria di Francavilla mentre in quella più lunga gli allagamenti persistono.

Alle 12 l'Anas ha comunicato di aver riaperto al traffico la galleria.