LAVORO VOLATILE

Crisi Mercatone Uno: Comune S. Giovani Teatino delibera che impegna la giunta

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2819

MERCATONE UNO



SAN GIOVANNI TEATINO.  La Giunta comunale di San Giovanni Teatino ha votato all'unanimita' la delibera avente ad oggetto "Ordine del giorno in merito all'amministrazione straordinaria dell'azienda il Mercatone Uno e ipotetica chiusura di alcuni punti vendita", aderendo alla richiesta del Comune di Reana del Rojale (Udine) che l'ha adottata lo scorso 21 aprile.
Come altri comuni che ospitano i punti vendita del Mercatone Uno, anche San Giovanni Teatino ha deciso di collaborare con le istituzioni superiori, tra le quali le Regioni in primis sul cui territorio insistono punti vendita, a farsi parte attiva presso il ministero del Lavoro e delle Attivita' Produttive e il ministero dello Sviluppo Economico, per verificare la fattibilita' di ogni altra soluzione imprenditoriale alternativa alla chiusura dei punti vendita; nell'ipotesi di chiusura di alcune sedi locali o di riduzioni del personale, di stimolare le autorita' competenti ad ogni forma di concertazione volta alla concessione al personale dipendente, rimasto privo di lavoro, degli ammortizzatori sociali nella misura piu' estesa possibile.
 Il sindaco Luciano Marinucci ricorda che «nel nostro territorio il punto vendita del Mercatone Uno e' presente dal oltre 15 anni, soddisfacendo le esigenze lavorative di molti nostri cittadini. La chiusura - commenta - comporterebbe un pregiudizio dell'equilibrio economico sociale, cosi' come in altre comunita' del territorio nazionale, a partire da Pineto e Val Vibrata. Il nostro obiettivo e' costituire un fronte comune di solidarieta' tra tutte le amministrazioni coinvolte nei confronti di tutti, indistintamente, i dipendenti dell'azienda Mercatone Uno e delle loro famiglie».