LA RINUNCIA

M5S: 'Microcredito', da parlamentari Abruzzo 350mila euro

Vacca contro i parlamentari abruzzesi su sgravi e scuole private

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3683

M5S: 'Microcredito', da parlamentari Abruzzo 350mila euro




ABRUZZO. I parlamentari abruzzesi del M5S restituiscono 350mila euro per il microcredito.
«Quattordici imprese - dicono i deputati e i senatori- potranno nascere e creare nuovi posti di lavoro. Non era mai successo nella nostra regione, non era mai successo in Italia: politici (parlamentari e consiglieri regionali) che si tagliano lo stipendio e lo restituiscono alla collettività, per combattere la disoccupazione, per infittire il tessuto delle piccole imprese, vera ricchezza di questo Paese».
I consiglieri regionali abruzzesi del M5S, invece, hanno già restituito 133 mila euro, per un totale di oltre 480mila euro tra parlamentari e consiglieri regionali.
«Grazie alle nostre pressioni», spiega il deputato Gianluca Vacca, «e grazie ai nostri tagli, attraverso i quali abbiamo messo da parte 10 milioni di euro (periodo marzo 2013-novembre 2014)».
La somma sarà versata nel fondo e consentirà l’apertura di una nuova impresa al giorno con un assegno fino a 25mila euro ciascuna. Un fondo che si rigenera automaticamente e che consentirà, quindi, il suo utilizzo potenzialmente all'infinito.
Ma in questo giorno di festeggiamento i grillini lanciano anche alcuni accuse contro i politici locali con cui dividono Consiglio regionale e Parlamento.
La consigliera regionale Sara Marcozzi se la prende con Pd e Forza Italia. Per domani alle 13, infatti, è convocata a L’Aquila la Commissione Speciale per le Modifiche allo Statuto.

All’ordine del giorno il progetto di legge bipartisan firmato da D’Alessandro (Pd) e Sospiri (Fi) con l'obiettivo di inserire in statuto il contrasto alla malnutrizione, il diritto a un ambiente sano, il diritto a una vita “degna”.
«Bene, direte, è un impegno importante», sottolinea Marcozzi, «ma allora perchè in sede di approvazione di Bilancio solo il ‪‎M5S si prodigava per portare da 0 euro a 150mila euro la voce di bilancio relativa alla “Erogazione Contributi per il Sostegno alimentare delle persone in stato di povertà’, da 0 euro a 100mila euro la voce “Sviluppo delle fonti di energia rinnovabile e per la riduzione dei consumi energetici” e da 0 euro a € 600mila la voce “Tutela e salvaguardia della fascia costiera”?.
Strano che, quando si tratta di passare dalle parole ai fatti, ci ritroviamo sempre da soli a combattere per il sostegno alimentare o per un ambiente salubre».
Gianluca Vacca, invece, attacca i parlamentari del Pd Tommaso Ginoble e Vittoria D’Incecco che hanno sottoscritto l'appello a Renzi per inserire le detrazioni fiscali per chi manda i figli nelle scuole private.
«Quindi il Pd ormai ha gettato la maschera», sottolinea Vacca: «continuano i tagli alla scuola pubblica (- 1 miliardo nella legge di stabilità) per agevolare le scuole private. Quanti crolli si potrebbero evitare con i soldi che vanno alle private? Vorrei proprio conoscere il pensiero degli elettori del PD al riguardo...»