L'UOMO NUOVO

Sisma L'Aquila: Cialente firma il decreto di nomina di Raniero Fabrizi

E’ il nuovo titolare Ufficio Speciale Ricostruzione

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4979

Sisma L'Aquila: Cialente firma il decreto di nomina di Raniero Fabrizi

Massimo Cialente




L'AQUILA. Il sindaco dell'Aquila, Massimo Cialente, ha firmato il decreto di nomina di Raniero Fabrizi come nuovo titolare dell'Ufficio Speciale per la Ricostruzione dell'Aquila (Usra), che va perfezionato con l'accettazione del nominato.
La nomina chiuderà la fase della vacatio, che dura da ottobre 2014 e ha visto anche la presenza di un titolare ad interim, Carlo Pirozzolo, segretario generale del Comune, dal 20 novembre 2014 a oggi.
Nei giorni scorsi questa nomina ha fatto parecchio discutere in città e il deputato di Sel, Gianni Melilla, ha anche inoltrato una interrogazione al Governo Renzi per chiedere con quali modalità è stata effettuata la nomina.
A creare perplessità (rimarcate anche dalla stampa nazionale) il fatto che Fabrizi abbia lavorato per anni con persone finite sotto inchiesta giudiziaria per il sistema costruito intorno ai grandi eventi della Protezione Civile. È stato ed è ancora componente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici per anni presieduto da Angelo Balducci, figura centrale del sistema smantellato dalle note inchieste della magistratura, quella sulla nota ‘cricca’.
Non è stato indagato, ma la sua nomina ha suscita seri interrogativi, visto che avrà un ruolo centrale nella gestione dei fondi ingenti che lo Stato ha destinato alla ricostruzione dell’Aquila e dei 56 comuni del cratere sismico: 2,2 miliardi di euro nei prossimi 3 anni.
Intanto nei giorni scorsi il dirigente comunale Vittorio Fabrizi, il cui nome era nella rosa dei cinque papabili in corsa per il posto fino a qualche mese fa ricoperto da Paolo Aielli, ha inoltrato una richiesta di accesso agli atti. La richiesta servirà per valutare, attraverso l’esame della graduatoria, dei verbali e dei curriculum, la legittimità della scelta operata.
Ci sono voluti 4 mesi e 18 giorni al governo per espletare il procedimento per questa nomina.
Intanto Fabrizi in una intervista a Il Centro parla di «sfida impegnativa e un grande stimolo dal punto di vista professionale e umano». In passato ha già lavorato all’Aquila, al Provveditorato per le Opere pubbliche. Per lui si tratta inoltre di un ritorno ‘alle origini’ il padre, infatti, è di Pizzoli e la madre di Barete.

+++IL CURRICULUM