LA DENUNCIA

Montesilvano, M5S: «Nucleo Valutazione illegittimo, manca una donna»

La denuncia dei 5 Stelle che chiedono al sindaco di chiarire in Consiglio

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1355

COMUNE DI MONTESILVANO




MONTESILVANO. Il Movimento 5 Stelle di Montesilvano contesta la nomina dei membri del Nucleo di Valutazione, organo monocratico che opera in posizione di autonomia, e riferisce in via riservata agli organi di indirizzo politico-amministrativo.
«Non è stata rispettata la parità di genere», spiegano i consiglieri comunali, Manuel Anelli, Gabriele Straccini e Paola Ballarini.
L’organo in questione svolge le funzioni di valutazione del personale apicale con incarico di responsabile delle aree delle posizioni organizzative e le funzioni di supporto per la valutazione del personale, ai sensi del contratto di lavoro per il personale degli enti locali.
I grillini chiedono al sindaco di riferire in aula su quanto successo e hanno mandato la missiva di contestazione non solo al primo cittadino ma anche al responsabile della Trasparenza e Anticorruzione del Comune di Montesilvano; all'Autorità Nazionale per l'Anticorruzione, all'Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici, alla Procura della Corte dei Conti, alla Procura della Repubblica, al Collegio dei revisori dei conti, al Nucleo di Valutazione e al Comitato per le pari opportunità (art. 35 statuto comunale)
«La mancata nomina di una donna nel nucleo pregiudica la validità dell'atto», insistono i 5 Stelle. «L'avviso pubblico prevedeva la pratica comparativa dei curricula, cosa che non è avvenuta. Abbiamo richiesto tutti i curricula pervenuti al comune per valutare se davvero sono stati scelti i migliori in circolazione o la nomina è stata frutto di spartizioni politiche. Vogliamo chiarezza da parte del sindaco in Consiglio Comunale, senza aspettare presenteremo un interrogazione consiliare per il prossimo consiglio».