PROTESTE

Rifiuti Montesilvano, Maragno chiede chiarezza sui servizi alla Tradeco

«Preoccupati dalle notizie che arrivano da altre città d’Italia»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2437

Rifiuti Montesilvano, Maragno chiede chiarezza sui servizi alla Tradeco

MONTESILVANO. «Una situazione difficile, che stiamo seguendo con attenzione, soprattutto alla luce di quanto leggiamo sui giornali di tutta Italia che parlano di diverse criticità per la Tradeco. Le informazioni che si trovano sui quotidiani cartacei e on line destano sicuramente preoccupazione, con difficoltà che sembrano non essere solo circoscritte alla nostra città».
Questo il commento del sindaco di Montesilvano, Francesco Maragno, dopo la pacifica protesta dei dipendenti dell'azienda, che hanno chiesto un incontro in sala Giunta per manifestare la propria preoccupazione in merito ai ritardi nei pagamenti degli stipendi e della tredicesima da parte della società che si occupa della raccolta dei rifiuti, scelta dalla precedente amministrazione di centrosinistra.

Cattive notizie arrivano anche dalla Liguria dove nei giorni scorsi si è assistito al 'blocco' dei mezzi 'TraDeCo', a causa del mancato pagamento della benzina da parte della ditta pugliese che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti ad Imperia ed in altri 35 comuni del comprensorio.

«Siamo passati dal ritardo del pagamento degli stipendi – ha spiegato il sindaco di Imperia Carlo Capacci - che hanno portato ai giusti scioperi dei dipendenti. Quindi le tredicesime non pagate e poi versate. Oggi scopriamo che non hanno più credito per la benzina. E' una situazione spiacevole che va ad incrinare ancora il rapporto, già teso sul piano contrattuale».
E il Comune ligure sta facendo tutte le valutazioni del caso per verificare se le inadempienze contestate possano essere sufficienti a consentire la rescissione del contratto. Intanto proprio quelle notizie non fanno star tranquillo il primo cittadino.
«Nel corso dei mesi –spiega Maragno - siamo stati costretti in più di una circostanza a segnalare delle criticità nell'erogazione dei servizi e il dirigente ha inviato delle diffide ad adempiere. Ultima contestazione in ordine di tempo rivolta alla Tradeco è quella relativa al ripristino dei cestini gettacarte sul territorio di Montesilvano, intervento più volte sollecitato. Il mancato rimpiazzo dei cestini infatti ha creato un disservizio al quale non è stata data ancora risposta malgrado le ripetute segnalazioni all'azienda».
Il sindaco di Montesilvano ricorda infine che in più di una circostanza, l'assessore all'igiene urbana, Paolo Cilli, abbia «cercato di porre rimedio ai problemi con continue e puntuali contestazioni, poiché il nostro interesse è quello di offrire alla cittadinanza un servizio di gestione rifiuti che sia efficiente. A maggior ragione dispiace venire a conoscenza che a queste criticità si aggiungono problemi per i dipendenti dell'azienda».
Il primo cittadino annuncia infine che nei prossimi giorni convocherà i dirigenti della Tradeco e i sindacati per un incontro nel quale affrontare tutte le problematiche emerse nei primi mesi di gestione del servizio.