APPALTO

Demolizione ex Cofa: aggiudicato appalto da 900mila euro alla Cesa di Roma

Mancano ancora gli ultimi accertamenti per la stipula del contratto

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3334

Demolizione ex Cofa: aggiudicato appalto da 900mila euro alla Cesa di Roma




ABRUZZO. La C.E.S.A. di Roma si è aggiudicata l’appalto per la demolizione del complesso ex Cofa a Pescara con un ribasso del 36,899 per cento rispetto all’importo a base d’asta.
L’aggiudicazione si è svolta oggi e tecnicamente è ancora provvisoria, in quanto ora si dovrà verificare l’idoneità dell’azienda vincitrice alla stipula del contratto d’appalto, dopodiché si procederà alla consegna dei lavori.
La gara è stata effettuata al massimo ribasso con base d'asta di poco superiore ai 758mila euro al netto dell'Iva di legge, per un impegno complessivo di 930mila euro rientrando nella gara d'appalto anche i 46mila euro e i 135. 500 euro, al netto di Iva di legge, che rappresentano gli oneri di sicurezza e del costo del personale che non possono essere oggetto di ribasso.
La durata massima dei lavori è fissata in 45 giorni.
In caso di ritardi nell’esecuzione dei lavori, il disciplinare di gara prevede l’applicazione di penali nella misura dell’uno per mille dell’importo netto contrattuale per ogni giorno di ritardo; nel caso invece che la ditta vincitrice riesca a consegnare l'opera prima dei 45 giorni stabiliti, scatterà una premialità in denaro pari all’uno per mille dell’ammontare netto contrattuale (fino ad un massimo di 14mila euro) per ogni giorno di anticipo.

IL CURRICULUM DELLA CESA
La C.E.S.A. S.r.l. nasce nel 1976 –si legge sul loro sito- come impresa operante principalmente nel settore del movimento terra; nel tempo ha allargato il proprio campo di applicazione specializzandosi in costruzioni stradali (dagli scavi di sbancamento alla stesa degli asfalti), opere di urbanizzazioni primarie e secondarie, bonifiche del terreno.
Produce inoltre conglomerati bituminosi in moderni impianti, che sono destinati sia ai propri consumi che alla vendita ad altre imprese.

«Le certificazioni  di cui è in possesso», si legge ancora, «le hanno permesso di operare oltre che nel campo privato anche in quello pubblico. Oltre a moderne attrezzature, dispone dell'efficienza e professionalità di oltre 80 dipendenti, quadri direttivi, organizzativi, commerciali ed amministrativi, formati per offrire prestazioni altamente qualificate».
Ed in effetti la ditta va forte negli appalti pubblici di medio-grandi dimensioni specie nella zona di Roma essendosi occupata di opere di urbanizzazione primaria e secondaria di molte arterie viarie come la costruzione della nuova Tangenziale interna da 12mln di euro, della nuova Prenestina Bis, oppure avendo partecipato alla costruzione della nuova Metro C di Roma o alla terza corsia del Grande Raccordo anulare.

DEMOLIZIONE EX COFA BANDO DI GARA