IL SIPARIO

Crisi. Pianella, negozio storico chiude dopo 56 di attività

Per mezzo secolo la proprietaria non aveva mai lasciato il bancone

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2774

Crisi. Pianella, negozio storico chiude dopo  56 di attività

PIANELLA. Giù le serrande il 24 dicembre, Maria Del Biondo lascia il negozio che ha sempre guidato dal lontano 1958.
Pianella era poco più che un borgo, era il 1958, quando una ragazza decide di smettere con il lavoro di sarta. Famiglia numerosa quella di Maria Del Biondo che, dopo solo un anno di ‘scuola di avviamento’, deve contribuire allo scarno bilancio e imparare un mestiere.
Un fratello maggiore ha intrapreso un’attività simile a Pescara, e così anche lei, appena 22enne, decide che, il contatto con il pubblico, il commercio e l’abbigliamento sarebbero stati la sua strada. Tra mille dubbi, apre un piccolo negozio, in via Vittorio Emanuele, vicino alla Chiesa madre: merceria, articoli per bambini, e tante scatole del suo corredo (non ricco) per riempire gli scaffali.
La ripresa economica dopo la il conflitto mondiale, tempi in cui impegnandosi “ce la si poteva fare” e così che anche il negozio dell’allora signorina Maria va avanti.
Poi il matrimonio, la nascita del primo figlio e la decisione di ingrandirsi e di trasferirsi in via Roma, in un locale più visibile, più grande e con le vetrine. Nasce anche una figlia, ed è lì, appena “sotto l’arco” di Pianella, porta d’ingresso al centro storico, sotto lo sguardo benedicente del santo patrono e papa Silvestro, che l’attività resta per molti anni, stabilendo rapporti con la clientela e con gli altri negozianti e dove si specializza in abbigliamento per bambini, prendendo il vezzoso nome di “Monellerie”.  U
n aiuto le arriva finalmente dalla nuora, con la quale fonda una società.
Nel 1998, quando ha 62 anni, ancora uno ‘scatto’: un grande negozio con più vetrine sul “corso” del paese, in viale Regina Margherita, strada di passaggio e di passeggio. Nel 2002, perde il marito, anche lui commerciante di lunga data.
Alla vigilia del Natale 2014, all’età di 78, Maria Del Biondo ha deciso di chiudere. Ha superato tanti momenti bui, tante crisi, forse questa la più lunga e dura, la concorrenza della grande distribuzione, ma ora è subentrata anche la stanchezza.
Carattere forte, duro e di altri tempi, nata da una famiglia poverissima, ha dovuto conciliare, a volte tra tante complicazioni, famiglia e negozio, sin dai tempi in cui alle donne veniva riservato un posto marginale nel mondo del lavoro. “Monellerie” ha ricevuto anche la targa di “negozio storico” dall’amministrazione comunale, ma con un’unicità: la signora Maria Del Biondo non ha mai lasciato il suo “bancone” e sarà un piccolo trauma per tutti non vederla tutti i giorni infilare la chiave nella porta del suo “regno”, durato 56 anni.