IN COMUNE

L’Aquila Consiglio comunale: per l’Asm 2,2mln di perdite

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2621

L’Aquila Consiglio comunale: per l’Asm 2,2mln di perdite



L’AQUILA. Il Consiglio comunale ha approvato una mozione del consigliere Raffaele Daniele (Udc) con la quale impegna il sindaco e la giunta «a ripristinare e a rendere funzionale, entro trenta giorni, il numero telefonico di riferimento della campagna “Segnala l’abuso”, da contattare per segnalazioni riguardanti l’occupazione di posti riservati ai disabili da parte di mezzi sprovvisti dell’autorizzazione».
«Ringrazio il Consiglio comunale - ha dichiarato il consigliere Daniele- per aver approvato all'unanimità quella che è un'iniziativa di civiltà e di democrazia, portando al ripristino di un servizio a garanzia dei diritti delle persone diversamente abili. Un grazie - ha concluso il consigliere - anche ad Adriano Perrotti, da sempre impegnato, sia come consigliere comunale che nel mondo dell'associazionismo, nella promozione di attività a sostegno della disabilità, che mi ha segnalato il problema e che ha dato impulso alla mia iniziativa consiliare».
L’assemblea ha quindi esaminato la proposta deliberativa, a firma del sindaco Massimo Cialente, riguardante alcune modifiche statutarie riferite al bilancio di esercizio 2014 dell’Aquilana società multiservizi (Asm). In particolare il Consiglio ha deliberato la presa d’atto rispetto ad una perdita conseguita dalla società pari a 2.295.436 euro, con conseguente diminuzione di oltre un terzo del capitale sociale. Conseguentemente ha disposto quindi la riduzione del capitale stesso da 3.240.336 euro a 944.900 euro, pur mantenendo inalterato il valore nominale delle azioni e la partecipazione al 100 per cento del Comune dell’Aquila. La delibera è stata approvata con 16 voti favorevoli, 6 contrari e uno di astensione.
Approvato inoltre il Regolamento per la dispersione delle ceneri derivanti dalla cremazione dei defunti che potrà avvenire, sulla base della normativa di riferimento, all’interno di aree cimiteriali o private oppure «in natura» (montagna, laghi, fiumi, mare) purché a distanza di almeno 200 metri dagli insediamenti abitativi.
Il Consiglio ha dato  il via libera a debiti fuori bilancio, per complessivi 60mila euro, derivanti da contenziosi.
Approvato, infine, un ordine del giorno, che vede come primo firmatario il consigliere Stefano Palumbo (Pd) e che è stato sottoscritto anche da altri consiglieri, con il quale l'assemblea «contesta con fermezza gli aumenti dei pedaggi che il Ministero delle Infrastrutture, su proposta della società Autostrada dei Parchi, intende introdurre sulle autostrade A24 e A25, a partire dal 1 gennaio 2015, ritenendoli eccessivamente alti e non giustificabili dal livello di qualità del servizio».
 Alla luce di tale premessa il Consiglio impegna dunque il sindaco ad «attivarsi presso il Ministero delle Infrastrutture affinché si proceda ad un riesame degli aumenti proposti, con la richiesta di individuare tutte le soluzioni possibili per scongiurarli, sottolineando come la nostra regione non dispone di soluzioni alternative all'utilizzo dell'autostrada a causa della mancanza di adeguate infrastrutture di collegamento alternative».
 I consiglieri chiedono altresì l'invio della copia della deliberazione al presidente della Regione Abruzzo, ai presidenti delle Province abruzzesi, a tutti i sindaci dei principali Comuni della regione e ai parlamentari abruzzesi.