FURTI IN CASA

Sicurezza Francavilla, Moroni: «più controlli dalle forze di polizia»

La richiesta del consigliere «vista l’immobilità dell’amministrazione»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2572

Sicurezza Francavilla, Moroni: «più controlli dalle forze di polizia»
FRANCAVILLA. «Dopo l’ondata di furti verificatesi in città, forse non sarà opportuno che l’Amministrazione prenda urgenti e concreti provvedimenti?»
Se lo chiede il consigliere comunale Franco Moroni. Nei giorni scorsi i consiglieri comunali Stefano Di Renzo, Donato La Barba e Tina Di Girolamo chiedono al Comune di Francavilla di dotare i vigili urbani di pistole proprio a causa di un aumento di episodi di piccola criminalità.
«Francavilla al Mare non può essere troppo semplicisticamente definita un’isola felice non per la felicità, che ci auguriamo ci sia per tutti, ma perché in questo mondo non esistono più le isole felici», commenta Moroni.
«Alla luce di quanto accaduto, molti cittadini si sono rivolti al sottoscritto manifestando la propria preoccupazione per l’escalation di furti in abitazioni e attività commerciali che stanno purtroppo caratterizzando questo anno. Ovviamente la percezione che in questa fase hanno gli abitanti di questa nuova realtà è negativa e penso che si sia arrivati anche al colmo del bicchiere. In attesa che si faccia concretamente qualcosa, per stare tranquilli nelle proprie abitazioni o attività commerciali cosa si deve fare, acquistare e munirsi di una bella fiammante mazza da baseball per fare almeno un po’ di sport?»

«Nel silenzio e immobilismo di questa amministrazione», Moroni chiede alle forze dell’ordine «uno sforzo eccezionale» per tamponare questa ondata di furti, con più servizi e più presenza nel territorio da realizzare anche attraverso servizi straordinari.
«A questa amministrazione si suggerisce di accelerale l’apertura della tenenza dei carabinieri e soprattutto l’implementazione di ronde serali da parte dei vigili comunali nonchè tramite il Prefetto, l’intervento di vigilanza nelle strade comunali di pattuglie di Polizia», insiste il consigliere comunale.
«Ai cittadini si suggerisce di simulare la presenza in casa equipaggiando alcune lampade con un timer, regolato per funzionare con l’arrivo del crepuscolo fino al vostro rientro in casa. Utilizzando delle lampade a basso consumo energetico (Led) si riducono surriscaldamenti e consumi energetici elevati nonché installare sull’esterno della casa, delle lampade con sensore di movimento».
A giorni Moroni depositerà un ordine del giorno in Consiglio comunale chiedendo di avviare una campagna di comunicazione mirata che informi i cittadini sugli atteggiamenti e le azioni da adottare per la propria sicurezza.