ALLARME VACCINO

Abruzzo, la Asl di Chieti sospende somministrazione dei lotti “attenzionati” di Fluad

La vaccinazione comunque prosegue in tutta la regione con altri lotti

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4368

Abruzzo, la Asl di Chieti sospende somministrazione dei lotti “attenzionati” di Fluad

ABRUZZO. La Asl Lanciano Vasto Chieti ha interrotto l'utilizzo dei due lotti di vaccino antinfluenzale "Fluad" della ditta Novartis sospesi in via cautelativa dall'Agenzia italiana del farmaco (Aifa).
I due lotti erano stati distribuiti ai Medici di medicina generale e ai Centri vaccinali della Asl Lanciano Vasto Chieti, che ne hanno «immediatamente sospeso l’utilizzo in attesa di chiarimenti», fa sapere la stessa Asl.
 Pertanto tutti gli ambulatori delle rete vaccinale della Asl non somministrano e non distribuiscono vaccini facenti parte dei lotti 142701 e 143301.
Come si sa la decisione dell'Aifa è motivata dal decesso di tre anziani in Sicilia e Molise nelle 48 ore successive alla somministrazione del vaccino. L’eventuale correlazione fra i decessi e la vaccinazione, tuttavia, è ancora da verificare.
«Le persone vaccinate da oltre 48 ore non corrono alcun rischio», ribadiscono oggi dalla Asl di Chieti, «mentre è bene attivare un minimo di sorveglianza cautelativa sulle persone vaccinate nelle giornate di mercoledì 26 e giovedì 27 novembre 2014».
  I centri di distribuzione e di somministrazione del vaccino antinfluenzale della Asl, tuttavia, proseguiranno regolarmente la campagna di vaccinazione utilizzando un altro lotto del “Fluad” e altre tipologie di vaccino che non hanno evidenziato alcun problema o rischio per la salute.
«E’ importante sottolineare che la vaccinazione rimane l’arma migliore contro l’influenza stagionale, le cui complicanze causano circa 8.000 morti l’anno solo in Italia», ribadisce la direzione aziendale della Asl.

Per quanto riguarda la Asl di Pescara il direttore del Servizio Igiene, Epidemiologia e Sanità Pubblica, Carla Granchelli, spiega che la campagna vaccinale antinfluenzale prosegue, comunque, regolarmente presso i Medici di Medicina Generale, i Distretti Sanitari della ASL di Pescara e presso l’ambulatorio vaccinale del Servizio di Igiene, sito in Via Renato Paolini n. 45.
Non è chiaro se parte dei lotti oggi bloccati siano però giunti alla Asl di Pescara.
Mai giunti invece a Teramo dove la Asl chiarisce che le partite di vaccino attenzionate e bloccate non sono mai giunti e dunque mai distribuiti.
Il responsabile, Antonio Parogna, dunque assicura che «nel territorio della Asl di Teramo, pertanto, non c’è motivo di alcuna preoccupazione».