SEQUESTRO

Trasportano tonni ‘illegali’ , due egiziani nei guai

La merce affidata ad una associazione onlus che si occupa di cani e gatti

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

938

Trasportano tonni ‘illegali’ , due egiziani nei guai


ABRUZZO. In settimana la Polizia Stradale abruzzese sta intensificando i controlli sui veicoli commerciali che effettuano il trasporto merci, in particolare su quelli alimentari.
In questo ambito operativo, una pattuglia della sottosezione Polizia Stradale di Pratola Peligna, nella tarda serata di ieri, sull’A25 nel comune di Prezza ha sottoposto a controllo un autocarro con cella frigorifera condotto da A.S.E.F. di 25 anni, cittadino egiziano, dipendente di una società di Roma che opera nel settore del commercio di prodotti ittici vivi.
Nelle prime fasi del controllo gli agenti hanno rilevato che al cittadino straniero nel mese di luglio 2013 era stata revocata la patente di guida dalla Prefettura di Pescara, inoltre l’autocarro, oggetto di provvedimento di fermo amministrativo, aveva il sistema di refrigerazione della cella frigorifera non funzionante.
Questo ha spinto gli operatori a controllare la conservazione del carico trasportato.
All’interno della cella frigorifera sono stati rinvenuti quattro tonni di grossa pezzatura che trasportai senza rispettare le leggi concernenti il trasporto dei prodotti ittici (omessa conversazione a regime di temperatura controllata per il non funzionamento del refrigeratore), sporchi di sabbia e in cattivo stato di conservazione.

Visti i riscontri i prodotti ittici sono stati sottoposti a sequestro penale per la successiva distruzione.
In seguito come, concordato con il pm di turno, il pesce è stato consegnato ad un’associazione Onlus di Sulmona dedita al recupero di cani e gatti abbandonati.
Grazie alla collaborazione del personale della Azienda Unità Sanitaria Locale di Sulmona si è accertato che i pesci appartenevano alla famiglia dei “tonni rossi ” (nome scientifico Thunnus thynnus) specie tutelata, la cui pesca e il successivo commercio è vietato su tutto il territorio nazionale.
Sia il conducente A.S.E.F. che E.F.A.S. di 38 anni, anch’esso cittadino Egiziano residente a Roma, titolare della ditta di trasporto, sono stati deferiti alla Procura della Repubblica di Sulmona per trasporto di sostanze alimentari in violazione del regime di temperatura controllata; il conducente è stato deferito anche per guida con patente revocata. Sono in corso ulteriori accertamenti finalizzati a verificare un possibile illecito traffico di prodotti ittici.